home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Serie C, l'Akragas crolla nella ripresa: 0 a 3 a Fondi

I biancazzurri dominati dai laziali. Il match winner è stato Corvia autore di una doppietta e di un assist

Serie C, l'Akragas crolla nella ripresa: 0 a 3 a Fondi

RACING FONDI - AKRAGAS 3 - 0

RACING FONDI. Elezaj, Ghinassi, Quaini (dal ‘69 Corticchia), De Martino, Ricciardi, Vastola, Galasso, Lazzari (dal 83’ Ciotola), Nolè (dal 76’ Addessi), Corvia (dal 83’ De Sousa), Paparusso. All. Mattei. A disp.: Cojocaru, Pompei, Maldini, Vasco, Pezone, De Leidi, Tommaselli, Utzeri.

AKRAGAS. Vono; Scrugli, Danese (al 68’ Pisani), Russo, Sepe, Saitta (dal 66’ Rotulo), Bramati, Longo, Moreo (dal 75’ Tripoli), Salvemini, Gjuci (dal 66’ Franchi). All. Di Napoli. A disp.: Lo Monaco, Ioio, Petrucci, Canale, Di Salvo.

RETI: Corvia al 54’ e al 72’, Coorticchia '82

ARBITRO: Longo (di Paola). Ass.: Laudato (Taranto) Bruno (Brindisi).

NOTE: angoli 6 – 1; ammoniti: Quaini (F), Saitta, Franchi (A); recupero: 1 + 4

L’Akragas crolla nella ripresa e il Fondi passa con facilità per 3 a 0. Eppure qualche rammarico per i biancazzurri ci può stare se non altro perché i laziali sono passati in vantaggioo quattro minuti dopo una clamorosa occasione sprecata da Giujci. Ma il Fondi ha senz’altro meritato se non altro perché ha sempre tenuto in mano il pallino del gioco e perché lì davanti ha un attaccante che si chiama Corvia che ha letteralmente dominato la scena con una doppietta e un assist.

Per l’Akragas una partita non tutta da buttare ma è evidente che se anche nella giornata in cui non giochi malissimo becchi tre gol ci sono molte cose da rivedere. Va comunque detto che in una situazione di assoluto caos societario con i possibili acquirenti sempre più simili al Godot letterario (tanto attesi ma che non arrivano mai) l’aspetto tecnico è purtroppo secondario.

Parte bene l’Akragas che con Longo ha subito una buona occasione. Poi è il Fondi che prende campo (alla fine del tempo il possesso palla sarà 59% e 41%) ed ha almeno tre opportunità per portarsi in vantaggio con Corvia, Nolè e Galasso. Biancazzurri che si difendono con ordine per poi ripartire i contropiede ed è proprio allo scadere del tempo che c’è una doppia occasione: prima Sepe raccoglie un cross dalla trequarti di Saitta e Elezaj compie un miracolo, sulla ribattuta c’è Giujci ma la difesa del Fondi fa muro.

Nella ripresa l’Akragas crolla: prima c’è Giucj che in apertura ha una clamorosa occasione, poi al 54’ e al 72’ Corvia chiude il match con Corticchia che poi arrotonda il risultato.

Cronaca

Al 3’ Longo dai 30 metri tira, il pallone sfiora l’incrocio dei pali.

Al 7’ Lazzari difende bene il pallone, appoggia indietro su Corvia che però spara alto.

Al 14’ Nolè si presenta solo davanti a Vono, ma Saitta lo sbilanciia di quel poco che basta a permettere al portiere agrigentino di intervenire con i piedi.

Al 32’ punizione, batte Ricciardi, pallone angolatissimo, Vono ci arriva.

Al 34’ Longo crossa in area, Danese stacca tutto solo, ma il pallone finisce alto.

Al 41’ Galasso a un metro dalla porta, tira al volo, ma calcia fuori. L’occasione è clamorosa.

Al 43’ occasionissima per l’Akragas: cross di Saitta, stacca Sepe ma il portiere di casa compie il miracolo e sulla ribattuta Giujci spara su un difensore.

Al 50’ la più clamorosa occasione per l’Akragas: pallone dentro per Giujci ma Elezaj compie un vero miracolo e respinge.

Al 54’ passa il Fondi: Corvia salta da solo a un metro dalla porta e mette dentro.

Al 62’ Scrugli sbaglia il cross e il pallone si stampa sulla traversa.

Al 72’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo la difesa agrigentina si dimentivca di Corvia che deve solo fare il tap in: 2 a 0.

Al 75’ Bella azione di Moreo, ma Galasso salva sulla linea di porta.

Al 78’ Corvia sfiora la tripletta: colpisce la traversa e poi il pallone sbatte sulla linea. Quelli del Fondi protestano, ma l’arbitro non convalida.

All’82’ Corticchia chiude i conti: Corvia recupera un pallone dopo un pasticcio della difesa agrigentina e Corticchia all’altezza del dischetto del rigore non può sbagliare.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO