home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Istanza fallimento per Palermo Calcio: il giudice si riserva

Il giudice Giuseppe Sidoti deciderà collegialmente con il presidente della sezione fallimentare Giovanni D’Antoni

Istanza fallimento per Palermo Calcio: il giudice si riserva

PALERMO - Il giudice del tribunale di Palermo, Giuseppe Sidoti, si è riservato di decidere sull'istanza di fallimento del Palermo calcio presentata dalla Procura, secondo la quale la società sarebbe insolvente. I pm avevano presentato anche una memoria nei giorni scorsi per rispondere ai rilievi della difesa del Palermo. 

Il giudice Sidoti deciderà collegialmente con il presidente della sezione fallimentare Giovanni D’Antoni e il giudice più anziano Raffaella Vacca e potrebbe accogliere o respingere l’istanza della Procura ma anche disporre una perizia o rinviare ad altra udienza come hanno chiesto i pm Andrea Fusco e Francesca Dessì. La decisone potrebbe arrivare nelle prossime ore.
Questa mattina, nell’udienza che è durata circa un’ora e un quarto, le parti hanno discusso: la Procura ha insistito nella richiesta di fallimento mentre la difesa ha ribadito che il Palermo ha debiti molto inferiori a quelli ipotizzati dalla Procura e di essere solvibile. Il pool di avvocati del Palermo è composto dai legali Francesco Pantaleone, Francesca Trinchera e Gaetano Terracchio, a cui si sono aggiunti gli avvocati Francesco Paolo Di Trapani e Nicola De Renzis e Lorenzo Stanghellini, docente di diritto commerciale alla facoltà di Giurisprudenza di Firenze. 

«Oggi, per la prima volta, abbiamo potuto interloquire con la Procura presentando le nostre ragioni. Siamo molto ottimisti, aspettiamo fiduciosi la decisione del Tribunale». Lo ha detto l’avvocato del Palermo, Francesco Pantaleone, al termine dell’udienza sull'istanza di fallimento della società presentata dalla Procura. «Abbiamo ripercorso quanto scritto nelle memorie - ha spiegato - il fatto di avere avuto un confronto con la Procura è molto importante».  Il presidente del Palermo, Giovanni Giammarva, si dice fiducioso: «Speriamo di avere belle notizie a breve. Abbiamo illustrato le nostre ragioni al Tribunale, siamo sicuri dei nostri bilanci. Sono sereno e l’evolversi della situazione ci rende ancora più ottimisti. L’analisi dei documenti ci rende davvero tranquilli». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO