Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Snaitech accanto a Care&share con il progetto Light for the Future

Di Redazione

Un programma di sostegno che prevede il supporto a più di 30 donne della comunità di Vijayawada, in India, attraverso percorsi di formazione e la fornitura di strumenti per attività lavorative

Pubblicità

Milano, 6 dicembre 2022 – Snaitech, tramite la propria onlus dedicata alle good causes iZilove Foundation, ha avviato un programma per sostenere donne bisognose in India in collaborazione con Care & Share, ONG che opera dal 1991 a sostegno dell'infanzia, delle donne e delle comunità vulnerabili e marginalizzate nel Paese.

Il progetto Light for the future nasce dalla volontà di Snaitech di migliorare le condizioni di vita economico-sociali di donne in situazioni di vulnerabilità, causate da fragilità sociale o dagli effetti della pandemia da Covid19, tra cui l'aver subito la perdita di una persona cara, molto spesso il marito. In particolare, l'iniziativa ideata in collaborazione con Care & Share prevede l'organizzazione di attività formative e la fornitura di piccoli beni e strumenti utili ad avviare micro-attività economiche, che possano garantire loro un certo livello di autonomia.

La collaborazione tra Snaitech e Care & Share poggia su fondamenta molto solide: avviata nel 2005, la partnership ha visto nascere diverse iniziative, come il progetto School4Future, tramite cui Snaitech ha finanziato delle borse di studio per permettere ad alcuni studenti di portare avanti il proprio percorso di formazione. Nel 2019, inoltre, l'azienda ha collaborato alla ristrutturazione di due importanti edifici, una scuola elementare e un centro infanzia, nel villaggio di Panasapalli, situato nel distretto di Paderu nel nord-est dello stato dell'Andhra Pradesh, India meridionale. L'iniziativa è stata particolarmente importante per l'azienda, tanto che lo stesso amministratore delegato Fabio Schiavolin ha partecipato all'inaugurazione dei due edifici.

«Quella con Care & Share è una collaborazione ormai consolidata che va oltre il singolo progetto e si basa su valori e principi comuni, primo fra tutti il desiderio di fornire un contributo concreto per promuovere l'emancipazione femminile» – ha dichiarato Fabio Schiavolin, amministratore delegato di Snaitech. «Ricordo ancora con grande emozione l'inaugurazione dei due edifici ristrutturati nel 2019, per questo sono particolarmente felice di poter contribuire anche quest'anno, in maniera tangibile, alla qualità della vita di decine di donne e delle loro famiglie».

Nella prima fase del progetto sono state selezionate le beneficiarie del programma Light for the future tra le donne più bisognose delle comunità di Vijayawada, identificando successivamente le attività economiche da avviare per ognuna di loro, definite sulla base di precedenti esperienze lavorative, competenze acquisite in passato, attività familiari o strumenti di base già in possesso.

Sulla base di questa valutazione, più di 30 donne hanno potuto beneficiare dell'organizzazione di attività formative e della fornitura di strumenti di lavoro che possano garantire loro una rendita economica: macchine da cucire, macine per la vendita di farine, carretti per la preparazione e vendita di street food, frutta e verdura o altri prodotti. Rientrano nel programma di sostegno anche i figli delle famiglie individuate, che avranno accesso garantito all'istruzione scolastica.

Il progetto ha già generato i primi importanti benefici: la qualità della vita delle partecipanti è infatti aumentata grazie alla possibilità di portare avanti un'attività in proprio; inoltre, Il guadagno medio prima del progetto si aggirava attorno ai 200/300 rupie per giorno, mentre grazie all'iniziativa Light for the Future è aumentato a 500/600 rupie per giorno. Effetti concreti e tangibili che dimostrano l'aspetto pragmatico e realistico che caratterizza tutti i progetti avviati da Snaitech e Care & Share.

Per ulteriori informazioni:

Ad Hoc Communication Advisors

Ufficio stampa SNAITECH

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: