Notizie Locali


SEZIONI
Catania 31°

Agrigento

Giochi d’azzardo, nell’Agrigentino spesi oltre 300mila euro nel 2018

Di Redazione |

In una provincia povera come quella agrigentina, dove una gran fetta di gente non riesce a sbarcare il lunario, è facile trovare tantissime persone che tentano la fortuna. Il gioco d’azzardo, nel 2018 è ammontato a circa 308 milioni di euro, una cifra spaventosa che ha perfino rovinato delle famiglie. Ma questo è un dato ufficiale, ma purtroppo, non è facile riscontrare i soldi spesi dagli agrigentini nei vari siti on line.

Lotto, superenalotto, scommesse sportive e chi più ne ha più ne metta. Ormai, si scommette su tutto ed anche in questi giorni dove bisogna rimanere a casa per il Coronavirus, si notano ancora delle persone che scommettono sui giochi dei monopoli di Stato. Le agenzie di scommesse e il Bingo sono chiuse al pubblico, ma chi ha voglia di giocare può farlo tranquillamente a casa.

Questo nel dettaglio, quanto si è scommesso nei 43 comuni dell’Agrigentino:  nel capoluogo la raccolta complessiva è di 59.055.177 euro; ad Alessandria della Rocca 1.021.283 euro; ad Aragona 6.573.544 euro; a Bivona 1.554.223 euro; a Burgio 2.274.219 euro; a Calamonaci 314.234 euro; a Caltabellotta 1.902.764 euro; a Camastra 1.026.950 euro; Cammarata 3.268.407 euro. A Campobello di Licata 3.711.602 euro; a Canicattì 35.856.703 euro; a Casteltermini 5.228.183 euro; a Castrofilippo 2.037.526 euro; a Cattolica Eraclea 1.833.085 euro; a Cianciana 1.489.109 euro; a Comitini 120.205 euro; a Favara 22.763.745 euro; a Grotte 2.273.201 euro; a Joppolo Giancaxio 568.587 euro; a Lampedusa e Linosa 9.961.391 euro. A Licata 23.978.256 euro; a Lucca Sicula 1.013.061 euro; a Menfi 8.463.848; a Montallegro 1.490.059 euro; a Montevago 1.968.257 euro; a Naro 1.829.271 euro; a Palma di Montechiaro 8.732.677; a Porto Empedocle 14.581.951 euro; a Racalmuto 3.756.404 euro; a Raffadali 5.306.410 euro; a Ravanusa 2.963.706 euro; a Realmonte 2.274.062 euro; a Ribera 10.595.746 euro; a Sambuca di Sicilia 3.179.856 euro; a San Biagio Platani 1.459.220 euro. A San Giovanni Gemini 7.596.432 euro; a Sant’Angelo Muxaro 677.133 euro; a Santa Elisabetta 991.306; a Santa Margherita Belìce 5.850.009 euro; a Santo Stefano Quisquina 3.155.375 euro; a Sciacca 30.751.866 euro; a Siculiana 2.678.066 euro; a Villafranca Sicula 1.040.315 euro.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA