Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

A Licata la a «Buca lettere anonime» contro il muro dell'omertà

Ad organizzare la "Normality day" è l’associazione regionale antiracket e antiusura «Rete per la Legalità Siciliaaps - SOS Impresa»

Di Redazione

Basta omertà, basta silenzio, basta girarsi dall’altra parte e far finta di non vedere e non sapere. E' coinvolgendo il mondo della scuola - il liceo classico "Vincenzo Linares" in particolare - che, domani a Licata sarà "Normality day": una manifestazione di presa di consapevolezza su cosa fare, e come fare, per liberare la città dalle mafie. Il momento più significativo - in prospettiva - sarà l’inaugurazione della «Buca lettere anonime».  Alla villa comunale, per abbattere il muro del silenzio e dell’omertà, verrà collocata - così come è stato già fatto a Riesi (Cl) - questa buca che potrà essere utilizzata da chiunque sia in difficoltà o da chiunque sia a conoscenza di qualcosa. Utilizzata, appunto, in maniera anonima. Ad organizzare la "Normality day" è l’associazione regionale antiracket e antiusura «Rete per la Legalità Siciliaaps - SOS Impresa» . 

Pubblicità

La manifestazione avrà come scopo: promuovere la cultura della legalità in tutte le sue forme, coinvolgendo in modo particolare la parte sana della comunità licatese, in modo particolare il mondo dell’educazione, la scuola, l'amministrazione locale, la chiesa, le associazioni, il mondo imprenditoriale così da potersi inserire in un percorso di rinnovamento culturale che - hanno spiegato - porti il singolo a ribellarsi attraverso la denuncia ad ogni forma di sopraffazione e condizionamento mafioso e non solo. 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: