Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Uilca Uil Agrigento, Giuseppe Indelicato confermato segretario provinciale

Entrano in segreteria: Giuseppe Pezzino e Luciano Terranova. I lavori sono stati aperti dal segretario generale, Gero Acquisto

Di Gaetano Ravana'

Giuseppe Indelicato è stato riconfermato Segretario Generale della UILCA di Agrigento. Entrano a fare parte della Segreteria: Giuseppe Pezzino, Luciano Terranova.

Pubblicità

Interessante il Congresso della UILCA Agrigento che si è celebrato oggi presso la sala Bruno Buozzi della C.S.T. UIL di Agrigento.

Il Congresso presieduto dal Segretario Generale della Uil di Agrigento, Gero Acquisto, si apre con la relazione del Segretario Giuseppe Indelicato, che sottolinea l’importanza di un sistema bancario più vicino alle persone per il rilancio dell’economia in un momento storico come quello che abbiamo vissuto in questi due anni di pandemia e che tuttora viviamo. 

Si sono succeduti molti interventi tra cui quello del Segretario Responsabile del gruppo Unicredit, Rosario Mingoia, che dopo un’attenta disamina della situazione attuale offre alla platea spunti per un dibattito intorno alle tematiche del credito come punto di ripartenza.

Il Segretario generale, Gero Acquisto nel suo intervento si sofferma sul valore imprescindibile del sindacato come punto di riferimento per una ripartenza concreta e nello specifico congressuale di questo pomeriggio conferma l'impegno che la UIL Confederale insieme alla categoria UILCA metteranno per affrontare le difficoltà di un territorio martoriato come quello agrigentino e il rilancio programmatico e organizzativo necessario per accogliere le sfide future.

Il Congresso Provinciale ha confermato con l'unanimità dei delegati nel ruolo di Segretario Generale UILCA di Agrigento Giuseppe Indelicato che ringrazia per la stima e la fiducia tutti i delegati e i partecipanti intervenuti.

Conclude i lavori Giuseppe Gargano, Segretario Generale UILCA Sicilia, tracciando il percorso che condurrà al Congresso Regionale in data 09 Giugno2022, toccando argomenti sensibili per la categoria e per la società tutta: come la desertificazione bancaria e le pressioni commerciali che devastano la salute dei lavoratori e mettono a rischio anche i cittadini utenti dei servizi bancari.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA