Notizie Locali


SEZIONI
Catania 26°

Nell'Agrigentino

Sede di Fi in bene confiscato alla mafia, Libera: «E’ inopportuno»

 L'inaugurazione della sede di Fratelli d’Italia, alla presenza del sindaco Gaspare Viola, è avvenuta all’inizio del mese

Di Redazione |

«Un bene confiscato alla mafia nella misura del 25% e nella disponibilità del Comune di Santa Margherita di Belìce è diventato la sede locale di Fratelli d’Italia. L’amministrazione comunale avrebbe dovuto adottare un approccio diverso nella gestione dell’immobile confiscato a Pasquale Ciaccio e per anni rimasto inutilizzato». Lo scrive il coordinamento regionale e il locale presidio di Libera. L'inaugurazione della sede di Fratelli d’Italia, alla presenza del sindaco Gaspare Viola, è avvenuta all’inizio del mese. "Andava trovata una strada che potesse rendere l’immobile utile per la collettività, rispetto alle norme in materia – aggiunge Libera – la decisione inopportuna di utilizzarlo in favore di una parte politica, qualunque essa sia, ne mortifica e annulla il valore collettivo».   

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: