Notizie Locali


SEZIONI
Catania 34°

«Buffoni, ladri, dimettetevi»A Siracusa consiglieri nella bufera

«Buffoni, ladri, dimettetevi» a Siracusa consiglieri nella bufera

Oggi un centinaio di manifestanti ha accolto con insulti e sputi i componenti del Consiglio comunale recatisi a Palazzo Vermexio per una seduta. La rabbia delle gente con i rimborsi per le commissioni

Di Massimo Leotta |

SIRACUSA – «Buffoni, ladri, dimettetevi». Se quella in diretta tv doveva essere un’autodifesa convincente non ha ottenuto i risultati sperati. I consiglieri comunali di Siracusa, travolti dal caso “Gettonopoli” sono stati accolti così, questa mattina a Palazzo Vermexio dove era in programma la seduta di consiglio comunale. Un centinaio di manifestanti si sono radunati in piazza Duomo per manifestare la rabbia per i rimborsi ai consiglieri. Siracusa ha il record delle 1.201 commissioni in un anno. Insulti, anche qualche sputo e momenti di tensione soprattutto quando alcuni consiglieri hanno reagito. Ad evitare il peggio la massiccia presenza di vigili urbani e di agenti della Digos.  

Tra i manifestanti un imprenditore che da qualche tempo dorme con la moglie e due figli in auto. La sua azienda è fallita, lui si è rivolto al Comune: «MI hanno risposto che non c’erano soldi. Che non avrebbero potuto aiutarmi in nessun modo. Adesso scopro che i soldi dei cittadini vengono utilizzati così. Nella mia situazione non provo alcuna vergogna perché dovrebbero essere loro a vergognarsi».  

In aula si è parlato solo della relazione annuale presentata dal sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo, fuori però l’unico argomento è quello di “gettonopoli”. Qualche consigliere insiste sulla versione trappolone, altri ammettono che è arrivato il momento di cambiare le regole e renderle più aderenti alla nuova situazione.  

Intanto si studiano alcune soluzioni. Riduazione da 8 a 5 del numero di commissioni consiliari permanenti, decurtazione del 20% del gettone di presenza (attualmente è di 65 euro) e nessun gettone in caso di mancanza del numero legale, riduazione delle circoscrizioni da 9 a 2. Presto il provvedimento arriverà in commissione. Sempre che ci sia il numero legale.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA