Notizie Locali


SEZIONI
Catania 28°

Archivio

Governo: Meloni, ‘con vittoria in Emilia chiederò elezioni a Mattarella’ (2)

Di Redazione |

Roma 23 gen (Adnkronos) – “Se prendete ‘Istituzioni di diritto pubblico’ di Costantino Mortati, membro dell’Assemblea costituente, uno dei principali giuristi italiani -ha aggiunto Meloni ospite su La7 de ‘L’aria che tira- dice che lo scioglimento anticipato delle Camere è esattamente lo strumento del quale il Presidente della Repubblica dispone quando dovesse ravvisare che c’è un’eccessiva distanza tra quello che accade nel palazzo e il sentimento del popolo”.

“Perchè le elezioni in Emilia Romagna da questo punto di vista sono così significative? Perchè, a differenza della Calabria, che è una Regione dove c’è stata una normale politica dell’alternanza in questi anni, in Emilia Romagna fino a due anni nessuno credeva lontanamente che potesse esserci un centrodestra non vincente, ma competitivo. Per cui se anche i cittadini di quella che è la cassaforte della sinistra in Italia dicono che la sinistra la vogliono mandare a casa, ma come altro lo devono dire gli italiani che questo governo non lo vogliono?”

“Non ho la pretesa di insegnare il lavoro al Presidente della Repubblica -ha detto ancora Meloni- ma non condividerei una scelta diversa”, perchè “insisto nel dire che a norma di Costituzione il Presidente della Repubblica non è un banale notaio che deve certificare se esiste o non esiste una maggioranza in Parlamento, è un elemento di garanzia”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: