Notizie Locali


SEZIONI
Catania 30°

Archivio

Infrastrutture: Paita (Iv), nomina commissari primo passo, restano nodi’

Di Redazione |

Roma, 22 gen. (Adnkronos) – “La pubblicazione dei nomi dei commissari chiamati a sbloccare le opere è un passo importante che chiedevamo da tanti mesi ma purtroppo non ancora sufficiente a far partire il rilancio infrastrutturale di cui il Paese ha bisogno: sul tavolo rimangono ancora delle questioni importanti da affrontare”. Così Raffaella Paita, deputata di Italia Viva.

“I problemi da risolvere – spiega – sono ancora di tre ordini: il reale finanziamento di alcune opere, lo stato di avanzamento progettuale e poi il fatto che sia scomparsa la tirrenica . Dati alla mano Il finanziamento di alcune delle circa 50 opere a cui il Dl Semplificazioni assegna una priorità strategica è incompleto. Questo fatto può ovviamente mettere a rischio l’effettiva e tempestiva realizzazione dell’infrastruttura. Urge quindi procedere ora all’individuazione delle risorse necessarie. In altri casi, si registrano invece incompletezze sul versante progettuale. E anche qui bisogna porre in fretta rimedio. Quanto ai nomi dei commissari, fermo restando il massimo rispetto per le capacità e le competenze tecniche per le figure scelte, stupisce che nemmeno un sindaco sia stato ritenuto adatto a ricoprire un simile incarico, soprattutto dopo il felice precedente genovese”.

“Nel sottolineare questo tipo di criticità siamo spinti dallo spirito costruttivo di che ha avanzato la proposta del Piano shock già a novembre 2019 e non vorrebbe venissero accumulati altri ritardi. Sarebbe davvero inspiegabile che, dopo aver semplificato e abbattuto gli ostacoli burocratici, le opere dovessero rimanere comunque ferme perché il governo ha presentato un atto incompleto”, conclude.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: