Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

Archivio

Ue: tempi lunghi per riforma patto, aperture su investimenti /AdnKronos (4)

Di Redazione |

(Adnkronos) – E la prudenza, ha aggiunto Gualtieri, non è solo della Francia, “ma di tutti noi”. Al tempo stesso, la “cifra” della discussione di oggi, è stata, persino più di quello che si poteva immaginare, una condivisione del fatto che la riflessione sulle regole deve andare avanti. Ora spetterà alla Commissione presentare un rapporto. Ci sono varie forme, dal punto di vista tecnico, per migliorare le regole”. Oggi “sono intervenuti quasi tutti, una ventina di Paesi: per essere un Ecofin informale è stata piuttosto partecipata e ricca. Ma è prematuro trarre qualsiasi conclusione”.

A fare il punto sulla questione è stato il vicepresidente Dombrovskis. Nell’Ecofin informale di oggi, ha detto, “abbiamo avuto una discussione sostanziosa, anche sulle opzioni proposte dallo European Fiscal Board su un ancoraggio al debito nominale e al parametro della spesa”. In sala “si poteva vedere un’accoglienza relativamente buona per questa opzione. Dobbiamo valutare se possiamo raggiungere quell’esito senza cambiamenti legislativi”.

“Probabilmente – ha aggiunto Dombrovskis – ci sarà bisogno di cambiamenti legislativi per raggiungere quell’esito. Ma molti ministri hanno avvertito che bisogna evitare uno scenario in cui apriamo la legislazione, senza sapere come chiuderla, né quanto divisivo e lungo sarà il dibattito, senza conoscerne l’esito”. Insomma, ha concluso, “vale la pena di aprire la legislazione solo se siamo ragionevolmente sicuri di chiuderla con regole migliori rispetto ad oggi”. A giudicare da quanto è emerso sul dibatitto odierno, non sarà semplice.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: