Notizie locali
Pubblicità

BuonGusto

Nasce l'associazione “Spumanti dell'Etna”: una spinta alla crescita delle eccellenze siciliane

Il progetto è stato annunciato da Francesco Chittari nel corso della serata organizzata a Catania per valorizzare il territorio e le produzioni di altissima qualità in metodo classico delle cantine etnee

Di Redazione

Ha fatto il pieno di presenze “Spumanti dell’Etna”, la manifestazione volta a valorizzare il territorio e le produzioni di altissima qualità in metodo classico delle cantine etnee. 16 cantine, 21 chef, 9 produttori tra gin, olio, marmellate, panettoni e conserve hanno accolto gli ospiti della serata, a Palazzo Biscari unendo il gusto dell'enogastronomia siciliana e l'eccellenza del territorio attraverso un viaggio sensoriale. Durante la serata, l’organizzatore Francesco Chittari, dell’agenzia di comunicazione “Scirocco”, ha annunciato la nascita della nuova associazione “Spumanti dell’Etna” impegnata a promuovere il territorio e la collaborazione tra il settore vitivinicolo e altri settori economici.

Pubblicità

«Dal 2022 “Spumanti dell’Etna” non sarà soltanto un evento ricco di dialogo e confronto, ma diventerà un’associazione. Produttori, comunicatori e amanti del vino si uniranno insieme per valorizzare la produzione di altissima qualità in Metodo Classico delle cantine etnee. Ci sono delle prospettive molto interessanti - ha affermato Chittari - gli spumanti stanno raggiungendo dei livelli di eccellenza altissimi e sono molto apprezzati anche dalla stampa nazionale arrivata a Catania per seguire questa manifestazione. Il nostro compito da comunicatori, appassionati e amanti del territorio è quello di raccontare nel miglior modo possibile questo prodotto e contribuire alla crescita di produzioni di qualità». Grande successo anche per le Masterclass organizzate nella giornata di domenica: “Finalmente Carricante!” l'approfondimento condotto da Francesco Chittari dedicato alle aziende etnee che producono Metodo Classico da uve di Carricante. Importanti gli interventi degli enologi Benanti (Sonia Cassaniti), Nicosia (Maria Carella),Firriato (Laura Lamantia), Cantine Russo (Francesco Russo).

 

 

Nel pomeriggio invece grande spazio alla Cantina Murgo una “Verticale storica di Murgo Extrabrut” 2014 – 2013 – 2011 Magnum - 2010 Magnum e un assaggio di 2009 Magnum guidata da Manlio Giustiniani con l'intervento di Michele Scammacca.
Molto apprezzati durante la serata gli chef rappresentati da Marco Cannizzaro che hanno accettato l'invito a presentare i loro piatti arricchiti con l’ingrediente preferito conosciuto in un viaggio lontano. A sottolineare il grande valore della manifestazione anche la Fondazione Italiana Sommelier attraverso l'annuncio di un’altra novità: questo mese verrà lanciato il primo percorso formativo dedicato agli spumanti etnei. «Gli spumanti saranno parte del Bibenda Executive Wine Master Etna che lanceremo questo mese e che diventerà il primo percorso formativo esclusivamente dedicato al vulcano» ha affermato il Presidente Paolo Di Caro.  Gli Spumanti dell'Etna diventano ufficialmente ambasciatori del territorio per promuovere la storia e il coraggio dei viticoltori che li hanno creati.  

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA