Notizie locali
Pubblicità

Caltanissetta

Gela, branco di randagi aggredisce famiglia di turisti tedeschi: ferito un bambino di 8 anni

Provvidenziale intervento dello staff tecnico del Gela. In serata i cani hanno ucciso anche una pecora

Di Redazione

Momenti di paura e panico in spiaggia a Macchitella, nel tratto adiacente il torrente Gattano di Gela. Un branco di cani randagi ha aggredito una famiglia di origini tedesche. A farne le spese è stato uno dei due figli della giovane coppia, di 8 anni. Uno dei cani lo avrebbe inseguito e ferito, colpendolo all’orecchio. Provvidenziale l'intervento dello staff tecnico del Gela Fc, che stava iniziando la preparazione oggi pomeriggio al Mattei di Macchitella.

Pubblicità

In particolare, è stato l’allenatore del settore giovanile Peppe Di Natale ad accorrere tra i primi ed allontanare il branco, che staziona solitamente in quella zona. Il bambino non è in pericolo di vita ma la paura è tanta. Sul posto sono arrivati i Carabinieri ed una ambulanza, che hanno soccorso il piccolo. Illesi sia la coppia che la figlia maggiore. In serata il branco si è spostato sulla vicina collina di Montelungo dove ha ucciso una pecora, azzanandola. Il Comune aveva incaricato una ditta per catturare quel branco di randagi, già segnalato in passato ma la società di Catania ha ritenuto di non proseguire il servizio di telenarcorsi poiché qualcuno porta scarti di macelleria quasi ogni giorno nella zona del campo Mattei di Macchitella, rendendo vano ogni tentativo di fare entrare nelle gabbie trappola i cani. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: