Notizie Locali


SEZIONI
Catania 26°

Catania

Etna Nord, il Comune di Linguaglossa si riprende il rifugio Brunek

Di Francesco Vasta |

CATANIA. Chiude sul versante nord dell’Etna il “Rifugio Brunek”, storico punto di riferimento lungo la strada Mareneve per Piano Provenzana. 

È una baita frequentata soprattutto dai motociclisti che amano destreggiarsi sui tornanti del Vulcano nella stagione estiva. L’amministratore della Stel srl che gestisce il rifugio, Saro Pennisi,  ha dichiarato che la chisura è «momentanea» in vista di un riassetto societario e che lo stop sarebbe causato dal «calo di presenze».

Alla base dello stop ci sarebbero i circa diecimila euro che la Stel dovrebbe pagare al Comune a titolo di canone concessorio. Cioè mille euro l’anno, un’inezia, fissati a suo tempo in cambio di migliorie strutturali all’immobile, soldi che non sarebbero stati versati per una decina di anni, come ha sottolineato l’assessore al Patrimonio del Comune di Linguaglossa,  Francesco Malfitana «per questo abbiamo avviato la risoluzione del contratto. Nelle prossime settimane, non appena finirà la querelle sulla strada per i crateri, rientreremo in possesso del bene» e poi rimetteremo il Rifugio sul mercato, attraverso un bando aperto a ogni opzione».

La risoluzione del contratto del Brunek, curata dallo studio legale Bonaventura Lo Duca, nell’ambito di un più ampio tentativo di mettere ordine nel pantano di Piano Provenzana, risale ad un anno fa. Da più di dieci anni, infatti, giacevano immobili le concessioni dei lotti comunali in alta quota che, dopo l’eruzione del 2002, era stati destinati alla ricostruzione di alberghi, ristoranti e altre strutture legate al turismo montano. Tutto rimasto sulla carta della programmazione di quindici e più anni fa. Nessuno dei privati aveva mai avviato gli investimenti necessari e adesso, quando il Comune si è ridestato avviando revoche e risoluzioni, nella maggior parte dei casi nessuno si è opposto legalmente all’azione dell’Amministrazione.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA