Notizie locali
Pubblicità

Catania

Cgil, Landini a Catania: «Occorre investire nella tenuta sociale, no nelle armi»

Il segretario generale ha parlato anche dell'opportunità di aumentare il bonus energia

Di Redazione

«C'è un provvedimento da mettere in campo entro luglio aumentando, per quanto ci riguarda, il bonus energia. C'è il tema che riguarda gli affitti e i mutui. Si possono tassare molto di più gli extra profitti e valutare quale quantità di extra gettito c'è perché, insisto, c'è bisogno di risorse concrete nell’immediato da affrontare. E c'è anche una legge di bilancio da realizzare». Lo ha detto a Catania il segretario generale della della Cgil Maurizio Landini a margine di un incontro organizzato dal sindacato. «Credo che a partire dalla riforma del fisco a quella delle pensioni ed una vera lotta alla precarietà, ci sia molto da fare. Va affrontato anche il tema su come si recepisce la normativa sul salario minimo e su come si dà validità generale per legge ai contratti nazionali di lavoro». 

Pubblicità

«Oggi non é il momento di spendere soldi nelle armi ma di investire nella tenuta sociale. Se non si inverte quella guerra, rischiamo di pagare un prezzo pesantissimo rispetto a quello che è stato messo in campo per le sanzioni. Qualsiasi prospettiva ce l’hai se c'è un’Europa unita. Diffido da quelli che vogliono semplificare cose complicate. Sono bugie, ci stanno prendendo in giro. Ho detto al governo che volevano essere parte ascoltata delle decisione che dovevano prendere», ha aggiunto il leader della Cgil.

Landini ha anche affrontato il tema della sanità: «Il problema della sanità “è una “vertenza” non solo delle lavoratrici e dei lavoratori del settore sanitario, inteso in senso generale, dai medici agli infermieri, dal settore pulizia alle mense, ma di tutto il sindacato e di tutto mondo del lavoro, sia in termini di prevenzione che di qualità della propria vita. Bisogna affrontare il problema occupazionale della sanità in due direzioni: in primo luogo bisogna superare i livelli di precarietà che si sono determinati, anche in questo periodo di Covid, ma anche perché siamo sotto organico; tanto più se ragioniamo di costruire un sistema sanità sul territorio”. 

Il segretario generale della Cgil nazionale Maurizio Landini, oggi a Catania per l'evento organizzato dalla Cgil Sicilia “Lavoro, un progetto per la Sicilia”, lo ha affermato nel corso dell’assemblea con i lavoratori della Sanità tenutasi oggi pomeriggio nei locali universitari del Policlinico; hanno partecipato il segretario generale della Cgil di Catania, Carmelo De Caudo, il segretario generale di Cgil Sicilia, Alfio Mannino, i segretari generali di Filcams Cgil Catania, Davide Foti e della Fp Cgil Catania, Concetta La Rosa. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: