Notizie locali
Pubblicità

Catania

Mascali, lite tra fidanzati coinvolge la famiglia di lei: botte da orbi e tre arresti per rissa

Protagonisti il padre e il fratello della ragazza, il fidanzato e suo fratello e la madre della giovane

Di Mario Previtera

La borgata balneare mascalese di Fondachello è stata teatro la notte scorsa di una gazzarra sfociata in rissa dopo una lite tra fidanzati. Protagonisti due giarresi di 55 e 35anni, padre e figlio e un giovane studente mascalese di 18 anni, arrestati per rissa. Botte da orbi in un parcheggio di via Spiaggia sul lungomare mascalese nel corso della quale è rimasta coinvolta anche una donna 52enne di Giarre, moglie e madre di due dei tre, intervenuta nel vano tentativo di sedare la rissa. Spintonata a forza la donna è precipitata a terra dopo avere perso l’equilibrio. Alla movimentata lite ha preso parte anche un minore, fratello dello studente mascalese, che è stato invece deferito in stato di libertà. Sulla scorta di una segnalazione al 112 sul luogo della rissa sono intervenuti i carabinieri del Norm e della Stazione di Riposto, e due ambulanze del 118. I militari, tra non poche difficoltà, sono riusciti a sedare la violenta rissa. I sanitari del118 hanno soccorso la donna  conducendola al pronto soccorso dell’ospedale di Taormina:  la malcapitata si trova tutt’ora ricoverata nel nosocomio per le cure del caso. Al 35enne giarrese è stato diagnosticato un trauma contusivo dei tessuti perioculari con abrasione corneale, una contusione ad un’anca e lombalgia post-traumatica, ritenuto guaribile in 15 giorni; al 18enne mascalese ha riportato escoriazioni al gomito, mano e ginocchio. I tre rissanti sono stati arrestati e, dopo formalità di rito, accompagnati presso rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA