Notizie Locali


SEZIONI
Catania 30°

il dato

Covid, la ritirata del virus in Sicilia: -20% rispetto ad una settimana fa

La rilevazione Gimbe dice che la pandemia sta regredendo a velocità sostenuta

Di Redazione |

In Sicilia nella settimana 10-16 febbraio si registra un miglioramento dell’incidenza per 100.000 abitanti (36,2) e si evidenzia una diminuzione dei nuovi casi (-19,9%) rispetto alla settimana precedente. Sopra media nazionale i posti letto in area medica (9,7%) e in terapia intensiva (2,1%) occupati da pazienti Covid-19. Lo dice il report di Gimbe.

La percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari al 13,9% (media Italia 11,2%) a cui aggiungere la popolazione over 5 anni temporaneamente protetta, in quanto guarita da Covid-19 da meno di 180 giorni, pari al 0,3%; la percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto la terza dose di vaccino è pari a 20,5% (media Italia 12,7%) a cui aggiungere la popolazione over 5 anni guarita da meno di 120 giorni, che non può ricevere la terza dose nell’immediato, pari al 0,9%; il tasso di copertura vaccinale con quarta dose è del 15,6% (media Italia 31,1%).

Il tasso di copertura vaccinale con quinta dose è del 8,5% (media Italia 14,8%) – continua Gimbe – La popolazione 5-11 che ha completato il ciclo vaccinale è pari 27,1% (media Italia 35,3%) a cui aggiungere un ulteriore 3,0% (media Italia 3,2%) solo con prima dose. L'elenco dei nuovi casi per 100.000 abitanti dell’ultima settimana suddivisi per provincia: Trapani 51 (+37,4% rispetto alla settimana precedente), Messina 47 (-18,1% rispetto alla settimana precedente), Palermo 45 (-14,8% rispetto alla settimana precedente), Catania 31 (-16,3% rispetto alla settimana precedente), Siracusa 31 (-42,8% rispetto alla settimana precedente), Agrigento 24 (-41,1% rispetto alla settimana precedente), Ragusa 21 (-52,6% rispetto alla settimana precedente), Enna 20 (0 rispetto alla settimana precedente), Caltanissetta 20 (-42,5% rispetto alla settimana precedente).  COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: