Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Il primario del "Cervello" di Palermo risponde ai no-vax che la insultano sui social

Tiziana Maniscalchi ha ricevuto insulti e minacce. In tanti, a partire dal sindaco di Palermo Orlando, le stanno manifestando solidarietà

Di Redazione

Insulti e minacce no Vax al primario dell’ospedale Cervello di Palermo, Tiziana Maniscalchi, responsabile del reparto Covid. Una serie di post ha portato il medico a scrivere sulla propria bacheca Facebook parole di risposta contro chi le ha manifestato odio: "Io continuo a lavorare e a dimostrare ciò che volete che io non dimostri". Tantissimi i messaggi di solidarietà ricevuti da Maniscalchi da colleghi, amici ed esponenti del mondo della politici. 

Pubblicità

«Esprimo la mia vicinanza a Tiziana Maniscalchi, vittima di una inaccettabile macchina del fango messa in piedi sui canali social da alcuni no vax che mi auguro possano essere presto identificati». Lo dichiara il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. «L'impegno e l’abnegazione di Maniscalchi nella lotta alla pandemia costituiscono - aggiunge - un esempio da seguire che non può essere macchiato da offese o insulti personali, specialmente in questo momento molto delicato nel quale si registra un aumento dei contagi. Sono sicuro che Maniscalchi non si farà intimidire da chi semina odio e porterà avanti con la stessa passione e lo stesso impegno il proprio dovere a tutela della salute dei cittadini». 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA