Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

LA SENTENZA

Blitz Odissea, il processo alla “cellula“ del clan Santapaola-Ercolano ad Acireale: 14 condanne e tre assoluzioni

Secondo le indagini a prendere il timone della cosca mafiosa fu Nino Patanè “coca cola”, oggi condannato a 11 anni

Di Laura Distefano |

È arrivata poche ore fa la sentenza della gup Giuseppina Montuori che decreta l’epilogo del processo abbreviato dell’inchiesta Odissea, scattato lo scorso giugno. L’operazione della polizia riuscì a ricostruire la riorganizzazione della cellula acese della famiglia catanese di Cosa nostra. Secondo le indagini coordinate dal pm Marco Bisogni (oggi membro togato del Csm) a prendere il timone fu Nino Patanè “coca cola” (condannato a 11 anni), tornato in libertà l’11 novembre 2018. Il boss cercò di ripianare gli effetti del blitz Aquilia e di riportare in moto gli affari illeciti come le estorsioni. Al suo fianco in questa opera di riassetto nella città dei cento campanili altre vecchie conoscenze dei Santapaola, come Carmelo Messina “melu u pisciaru” (condannato a 8 anni), Salvatore Indelicato “u spiddu” (9 anni), e infine Rosario Panebianco “catta bullata” (12 anni). Secondo la procura Patanè avrebbe avuto il supporto per la gestione dei business mafiosi ad Aci Catena di Alfio Brancato “u più”, ma per la gup non è così. L’imputato, difeso da Orazio Cunsolo, infatti è stato assolto. Così come è stato assolto anche Giuseppe Salvatore Costarelli, difeso dall’avvocato Giuseppe Lo Faro. Per entrambi la procura aveva chiesto 10 anni.

Le condanne

Fabio Arcidiacono 8 anni e 4 mesi, Andrea Ariosto 4 anni e 18mila euro, Sebastiano Ariosto 2 anni e 8 mesi e 12mila euro di multa, Sebastiano Cutuli 3 anni e 6 mesi e 800 euro di multa, Massimo Filippo Felice 4 anni e 4 mesi e 18mila euro di multa, Giuseppe Florio 10 anni e 8 mesi, Salvatore Indelicato 9 anni e 4 mesi di reclusione, Carmelo Messina 8 anni e 22mila euro di multa, Rosario Panebianco 12 anni e 8 mesi di reclusione, Antonino Patanè 11 anni e 4 mesi, Mario Patanè 8 anni, Alfredo Quattrocchi 8 anni e 8 mesi, Concetto Ivan Quattrocchi 2 anni e 10 mesi e 14mila euro di multa, Fabio Sardo 4 anni e 4 mesi e 20mila euro di multa.

Le assoluzioni

Assolto Alfio Brancato per non aver commesso il fatto, Giuseppe Salvatore Costarelli assolto perché il fatto non sussiste, Pietro Giovanni Pappalardo assolto perché il fatto non sussiste.

Assoluzioni da alcuni capi di imputazione per Florio, Panebianco e i due Patanè.

Le motivazioni tra 90 giorni

Il collegio di difesa composto dagli avvocati Vincenzo Mellia, Micaela Menzella, Fabrizio Seminara, Enrico e Orazio Consolo, Michele Pappalardo, Ignazio Donzuso, Salvatore Pappalardo, Giuseppe Lo Faro, attende le motivazioni (che saranno tra 90 giorni) per poter valutare ricorso in Appello. COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA