Notizie Locali


SEZIONI
Catania 27°

Cronaca

L’autista di un bus urbano di Treviso a due turiste siciliane: «Terrone»

Di Redazione |

Due turiste siciliane sarebbero state offese e insultate da un autista della Mom, l’azienda del trasporto pubblico di Treviso. La notizia è stata riportata con grande evidenza da oggitreviso.it

Le due donne hanno raccontato l’accaduto al titolare del bed and breakfast dove alloggiavano che ha subito segnalato l’accaduto all’azienda. Le due donne hanno preso l’autobus per tornare nel B&B dove soggiornavano, in via Brigata Marche e una volta salite sul bus hanno chiesto all’autista informazioni sul biglietto. A quel punto l’uomo alla guida del mezzo pubblico avrebbe risposto: “Dall’accento siete terrone, qui non funziona come da voi”. E quando hanno chiesto informazioni sulla fermata più vicina al bed and breakfast sempre l’autista avrebbe risposto: “Ditemi l’indirizzo esatto così vi faccio scendere alla fermata più lontana e vi faccio prendere l’acqua”.

Mom, ha subito chiarito che in merito all’episodio è stato già avviato un procedimento disciplinare nei confronti del dipendente: “Mom Spa – si legge in una nota dell’azienda – si è immediatamente attivata per accertare i fatti esposti nel reclamo giunto all’azienda e sottoscritto dall’albergatore trevigiano. Il titolare dell’esercizio turistico è stato a più riprese contattato ed è stata richiesta una sua collaborazione al fine di consentire all’azienda di mettersi personalmente in contatto con le turiste per porgere le proprie scuse e per raccogliere la loro testimonianza diretta. Se è vero quanto è stato affermato non sarà fatto nessuno sconto al personale coinvolto – ha detto a Oggitreviso.it Giacomo Colladon, presidente Mom – Stiamo eseguendo tutti gli accertamenti di legge, al momento abbiamo il racconto dell’albergatore che ha sporto un reclamo e la versione totalmente contrastante dell’autista che ha negato di aver offeso le due passeggere. Siamo pronti a porgere le nostre scuse assicurando che tali atteggiamenti non rispondono ai valori di rispetto per le persone che sono alla base del nostro operare”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA