Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Due arresti per droga dei carabinieri di Catania, uno in città e uno in provincia

Un 49enne sorpeso dai Lupi a Picanllo, un 32enne finito in manette a Militello Val di Catania

Di Redazione

Due spacciatori di marijuana e cocaina sono stati arrestati dai carabinieri di Catania in due differenti operazioni. Il primo, un 49enne catanese, è stato arrestato a Picanello dalla “Squadra Lupi” del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale che aveva acquisito notizie sulla sua possibile attività di spaccio anche presso la sua abitazione di via Galati nel popoloso quartiere catanese.

Pubblicità

In particolare l’uomo, è stato sorpreso mentre rientrava da una consegna di droga a domicilio effettuata con una bicicletta elettrica.  E poco prima di rincasare si era stranamente chinato per depositare qualcosa in un vaso posto sulla soglia d’ingresso. Nella circostanza, approfittando della porta lasciata aperta, i militari sono riusciti a entrare all’interno dell’abitazione e a procedere a una perquisizione. Su una credenza sono stati rinvenuti circa 25 grammi di marijuana “amnesia”, nonché un bilancino di precisione ed il necessario materiale per il confezionamento delle singole dosi. Ma a stimolare la curiosità dei militari era stata proprio quella fioriera: è all'interno hanno rinvenuto tre ulteriori contenitori in plastica contenenti un involucro con 11 grammi di cocaina in pietra e 32 dosi della medesima sostanza già pronte per la vendita al dettaglio.

L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto, disponendone la custodia presso il carcere catanese di Piazza Lanza, nonché avviando la procedura per la revoca del Reddito di cittadinanza di cui l’uomo risulta essere percettore.

I Carabinieri della Stazione di Militello, unitamente ai colleghi del Nucleo Cinofili di Nicolosi, hanno invece arrestato un 32enne su cui c'erano forti sospeti che gestisse un giro di droga. I carabinieri si sono presentanti nella sua abitazione di via Giovanna d’Austria con il cane antidroga King e l'uomo ha tentato di disfarsi di un involucro che teneva sul comodino, lanciandolo dietro un armadio. Ma l’involucro è stato recuperato: conteneva oltre 100 grammi di marijuana, mentre su una cassettiera hanno trovato una dose della stessa sostanza ed un bigliettino ove erano annotate movimentazioni di denaro, verosimilmente attinenti lo smercio di droga.

Il fiuto di King ha poi indrizzato i militari verso un cassettino retrattile nel muro contenente vari involucri al cui interno hanno rinvenuto circa 120 grammi di cocaina ed altri 179 di marijuana, nonché due bilancini di precisione e la somma di 343 euro custodita nella tasca dei pantaloni, sequestrata perché ritenuta provento dello spaccio.

Il giudice in sede d’udienza ha convalidato l’arresto del 32enne, nelle more già associato al carcere di Enna e disposto per lui gli arresti domiciliari.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA