Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

In Sicilia è caldo da bollino rosso: Caronte infiamma l'Isola che brucia in più parti

Secondo le previsioni metereologiche l'anticiclone africano potrebbe insistere in particolare al Sud per altri 10 giorni

Di Redazione

La Sicilia brucia di caldo e non. La colonnina di mercurio in questi giorni si proietta verso l'alto con temperature che sfiorano i 40 gradi, decisamente sopra la media di stagione e in varie parti dell'isola, in particolare a Messina e a Palermo, i vigili del fuoco e i canadair lavorano senza sosta per domare incendi, la cui matrice però potrebbe non essere esclusivamente dovuta al grande caldo.

Pubblicità

 

 

L'Isola è "infiammata", dall'anticiclone africano Caronte che così come spiega Matteo Gussoni de ilMeteo.it, potrebbe insistere, soprattutto al Sud, ancora per altri 10 giorni.

Il dipartimento della Protezione Civile della Regione siciliana ha intanto diffuso per la giornata di oggi un bollettino di rischio incendi e ondate di calore che riguarda tutta l'isola con un livello di allerta 1; entrando nel dettaglio il bollino è rosso per Catania e Enna riguardo al rischio incendi, mentre per il caldo l'allerta è rossa sempre per Catania e per Palermo.

 

 

Il suggerimento, in particolar modo rivolto agli anziani, è quello di evitare di uscire nelle ore diurne più calde proprio per evitare "botte" di calore che potrebbero giocare brutti scherzi alla pressione o ad altre patologie tipiche di quell'età.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: