Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Palermo, podologi senza averne i titoli: Nas chiude tre studi

I tre4 sono anche stati denunciati: non risultavano essere tra i 33 iscritti all’albo dei medici specializzati nelle malattie di unghie e piedi

Di Redazione

I carabinieri del Nas di Palermo hanno denunciato tre podologi che operavano nel capoluogo senza i titoli necessari e non risultavano essere tra i 33 iscritti all’albo dei medici specializzati nelle malattie di unghie e piedi. In tre studi sono scattate le denunce per abuso della professione: in via Pindemonte, in via D’Annunzio e in via Fulcieri Paolucci dè Calboli. 
 

Pubblicità

«Quello dell’abusivismo nella nostra professione è un tema molto importante - dice il presidente dell’Ordine dei podologi di Palermo e provincia Giuseppe Farinella - Attraverso il nostro legale abbiamo girato all’autorità competenti le segnalazioni che arrivano all’Ordine». 
 Per diventare podologi bisogna conseguire la laurea triennale nella facoltà di Medicina. In seguito è possibile accedere al II livello, corso di laurea magistrale in Scienze delle professioni sanitarie della riabilitazione (due ulteriori anni di corso) o, in alternativa, ai master clinici di specializzazione annuali (posturologia, podologia dello sport, biomeccanica e ortopodologia, etc.). Ad oggi ci sono soltanto sei atenei in Italia, sedi del corso di laurea, tutti concentrati da Roma in su. 

 «A Palermo il corso di laurea è stato attivo dal 2002 al 2010, anno in cui purtroppo è stato chiuso - aggiunge Farinella - Quindi un siciliano o più in generale un meridionale con la vocazione della podologia è costretto a sperare nelle possibilità della propria famiglia per essere supportato negli studi fuori dalla propria regione. Speriamo nella riapertura del corso, almeno a Palermo, dove già era strutturato».
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: