Notizie Locali


SEZIONI
Catania 24°

IL PERSONAGGIO

Pippo Sorbello, chi è l’ex assessore regionale ed ex sindaco arrestato per voto di scambio politico mafioso nel blitz Asmundo

Politico di lungo corso, ha fatto anche parte della giunta Lombardo alla Regione siciliana

Di Redazione |

Giuseppe Sorbello, da tutti conosciuto come Pippo, ex assessore regionale ed ex sindaco di Melilli, paese nel Siracusano, è uno dei 12 arrestati nell’ambito dell’operazione Asmundo dei carabinieri di Siracusa nell’ambito di un’inchiesta coordinata dai magistrati della terza area della Procura distreuttuale di Catania.

Secondo l’accusa, Sorbello, alle amministrative a Melilli del 2022, avrebbe «accettato la promessa di ottenere voti in cambio di denaro e dell’impegno a operarsi per agevolare la scarcerazione del figlio di un affiliato». “Patto” che però non sortì gli effetti sperati visto che le elezioni furono vinte dall’attuale sindaco, Giuseppe Carta, deputato regionale del Mpa con il 75 per cento dei consensi.

Politico di lungo corso

Sorbello è un politico di lungo corso: a Melilli ha fatto più volte il consigliere comunale e l’assessore comunale, è stato sindaco, è stato parlamentare all’Ars e assessore regionale al Territorio e Ambente nel governo Lombardo. In passato è stato coinvolto in altre inchieste giudiziarie ed è stato a lungo al centro di una complicata querelle con l’Ias, ente che gestisce il depuratore di Priolo, di cui è stato dipendente oltre che consigliere di amministrazione.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA