Notizie Locali


SEZIONI
°

Libri

Il festival NaxosLegge al via tra cultura pop e il dibattito geopolitico

Ieri la consegna del Premio Promotori di Cultura

Di Redazione |

Con la consegna del Premio Promotori di Cultura ha preso il via ieri sera a Giardini Naxos “NaxosLegge, Festival delle Narrazioni, della lettura e del libro” che, con la direzione artistica di Fulvia Toscano,da oggi e fino al 1 ottobre dipana decine di incontri letterari, recital e tavole rotonde con intellettuali, scrittori, artisti e giornalisti sul tema del “Fare”, parola guida di questa 13/a edizione.

Particolarmente avvincente, ieri sera, il dibattito sul futuro dell’Europa, alla luce della guerra fra Russia e Ucraina, quello intavolato fra Paolo Valentino, nato a proprio a Giardini Naxos e storico corrispondente del Corriere della Sera da Bruxelles, Mosca, Berlino e Washington, e Antonello Piraneo, direttore del quotidiano La Sicilia, che lo ha intervistato su alcuni temi caldi di politica internazionale e sulla percezione che si ha della Sicilia nel contesto della programmazione economica e finanziaria, sia italiana che europea.

Nel corso della serata, condotta dalla giornalista Rosaria Brancato, sono stati premiati Antonio Mannino, direttore generale ed artistico di Etna Comics, il Festival Internazionale del fumetto, del gioco e della cultura pop che si svolge dal 2009 a Catania e che ha annunciato le date dell’edizione 2024, dal 6 al 9 giugno; Andrea Ungari, vicepresidente della “Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice”, ente culturale e di ricerca scientifica impegnato nella conservazione e valorizzazione del patrimonio storico-culturale dell’Italia unita con particolare attenzione al Novecento; Fabio Meloni, direttore artistico a Cagliari di “Ideario” festival culturale con un sguardo attento alle dinamiche culturali, storiche, economiche e geopolitiche che ruotano intorno all’Europa e al Mediterraneo; Vito Clemente, sindaco di Menfi “Città del vino 2023” grazie al progetto Iter Vitis, l’Itinerario Culturale Europeo sulle rotte della vite e del vino che ha mostrato l’apertura della città all’area mediterranea; Costanza e Vicky Di Quattro, direttrici artistiche del Teatro di Donnafugata dove a fine settembre torna “Ragusa dietro il Sipario”, festival biennale sui mestieri dell’arte per raccontare il dietro le quinte di scenografi, macchinisti e costumisti; Michela Marullo Stagno d’Alcontres, presidente nazionale dell’Istituto Italiano dei Castelli che ha raccontato come la Sicilia sia ricchissima di costruzioni fortificate; premiato Maurizio Scaglione autore con Elio Sanfilippo del libro Mafia senza onore (Navarra Editore), un racconto degli orrori della mafia dal 1945 ad oggi. Ninni Panzera, storico segretario generale di Taormina Arte, ha ricordato la figura di Sergio Claudio Perroni, intellettuale ricordato con un premio alla memoria e con un intervento dell’attore Elio Crifò che ha recitato alcuni brani dell’autore. Da remoto è stato premiato intervenuto Edoardo Sylos Labini, fondatore dell’associazione CulturaIdentità.

Fra i riconoscimenti di Naxoslegge anche il regista Claudio Collovà, direttore artistico delle Orestiadi di Gibellina e da due anni direttore del Segesta Teatro Festival. Mentre Marinella Fiume ha introdotto la sezione di Naxoslegge dedicata alla narrativa femminile. Ai premiati un’opera della scultrice Stefania Pennacchio. Mentre il giovane pianista Jovanny Pandolfo, quattordicenne, ha allietato la cerimonia eseguendo alcuni brani di Morricone e Piazzolla. Domenica 3 settembre Naxoslegge affiancherà il Parco Naxos Taormina per la VI edizione del Premio Comunicare l’Antico in programma alle 19 al Teatro della Nike del parco archeologico diretto da Gabriella Tigano. Fra i premiati illustri archeologi come Rustem Aslan(direttore del Museo di Troia), Nazir Awad (direttore generale delle antichità in Siria), gli italiani Filippo Coarelli, Alfonsina Russo e Massimo Cultraro, John Garth e Oronzo Cilli, studiosi di J.R.R. Tolkien del quale proprio oggi 2 settembre ricorre il 50° anniversario della morte, Sebastiano Aglianò e Valeria Told e il sindaco della città di Agrigento, Francesco Miccichè.

Naxoslegge 2023 è realizzato con il sostegno dell’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, del Parco Archeologico Naxos Taormina, dell’Università di Messina – Cospecs DAMS, dell’Ersu e del Cepell (Centro per il Libro e la Cultura, istituto del MIC). Tutto il programma su www.naxoslegge.com.

PREMI DI NAXOSLEGGE 2023

Il teatro e il PREMIO “Ombra di Dioniso 2023” a Carlo Quartucci e Carla Tatò

19 settembre, Parco di Naxos

Per la sezione teatro di NaxosLegge 2023, il Premio Ombra di Dioniso, in collaborazione con DAMS di Messina e Latitudini, sarà assegnato a due dei protagonisti indiscussi della scena del teatro d’ avanguardia in Italia, Carlo Quartucci e Carla Tatò (19/09 Parco di Naxos). Mentre oltre alla rassegna “Interpretare l’antico” realizzata in sinergia con il Parco Archeologico Naxos Taormina e la Rete Latitudini e allestita al Teatro della Nike (spettacoli il 31/08, 06/09/ 14/09), Naxoslegge propone un focus sul teatro di Tino Caspanello nel trentennale della fondazione della compagnia Pubblico Incanto (14/09 Parco di Naxos) e lo spettacolo originale “Il derviscio di Bukhara”, opera di e con Alberto Samonà che intreccia narrazione, musica e danze sufi (10/09 Parco di Naxos).

Il mondo femminile e il PREMIO “Tela di Penelope 2023” a Laura Anello 

17 settembre, ore 19, Letojanni Villa Garbo

La sezione dedicata al mondo femminile, infine, curata da Marinella Fiume, oltre a diverse presentazioni letterarie – fra cui un quaderno su Elsa Morante e un saggio di Rita Alù sulle artiste donne ignorate dai libri di storia – sarà consegnato il premio “Tela di Penelope” alla giornalista Laura Anello, ideatrice delle “Vie dei Tesori”. Mentre Fulvia Toscano sul tema dell’utero in affitto intervisterà la giornalista Marina Terragni, strenua e polemica oppositrice della pratica, a difesa del corpo della donna (25/09 Messina)

PILLOLE DI NAXOSLEGGE 2023 (autori, luoghi, progetti)

NAXOSLEGGE, CALVINO E LE CITTA’ INVISIBILI. IL PREMIO “L’ARTE DEL FARE”

Tra archeologia e architettura, città di ieri e di domani. Il 50° dell’Ordine degli Architetti di Messina

Due le sezioni ispirate all’opera di Calvino “Le città invisibili”. Una guarda al passato con la presentazione del nuovo libro di Daniele Malfitana dedicato alla antica Catania e alle strategie di comunicazione e valorizzazione messe in essere per rendere visibile la città invisibile (23/09 Parco di Naxos). Quindi a Francavilla di Sicilia per il saggio dell’archeologa Massimo Frasca (30/09 Museo Mafra). La seconda sezione, “Immaginare, vedere, costruire futuro” vedrà protagonista l’Ordine degli architetti di Messina che celebra i 50 anni dalla fondazione, a cui Naxoslegge consegnerà il premio speciale ” L’ arte del Fare” (01/10 Messina). 

NAXOSLEGGE AL MUME | Museo Regionale Interdisciplinare di Messina

Letteratura, storia, poesia e arte contemporanea

In collaborazione con il Museo regionale di Messina e ispirato dal tema “Fare la guerra” Naxoslegge propone un incontro attraverso la lente letteraria di un grande controverso intellettuale, L. F. Celine, e il suo “Guerra”, di recente edito e tradotto per la prima volta (06/09 Museo di Messina), in collaborazione con Città plurale. Interverranno Claudio Collova’, Andrea Lombardi e Dario Tomasello di cui sarà anche presentata la prima prova poetica, Cronicario (07/09 Odeon di Taormina). Sempre il MUME ospita l’incontro dedicato al 1943, per la sezione Fare storia/ fare la Storia (24/09 Museo di Messina), organizzato in collaborazione con Associazione Morgana. E quello dedicato al Futuro del Contemporaneo con il critico d’arte Angelo Crespi e il gallerista Francesco Rovella, moderati dal giornalista Luigi Mascheroni (20/09) 

NAXOSLEGGE E I REPORTER DI GUERRA

La sezione Fare Notizia

In collaborazione con l’associazione Pensiero radicale, a Catania e Naxos, due tra i più noti reporter di guerra italiani, Fausto BiloslavoGianni Micalessin, racconteranno Almerigo Grilz, il primo reporter italiano ucciso in un contesto bellico (23/09 Catania). A Giardini Naxos, poi, incontreranno gli studenti del liceo per un confronto sul tema attuale dei fronti di guerra (24/9). Di identità italiana si parlerà in due appuntamenti: la presentazione del libro “Oicofobia” – la tendenza a ripudiare cultura, storia, istituzioni e sentimento nazionale – del professore Spartaco Pupo (21/09 Giardini Naxos) e l’incontro “Fare l’Italia” (22/9 Messina) in collaborazione con l’Istituto Stato e Partecipazione, diretto da Francesco Carlesi.

DUE PROGETTI PER NAXOS

Il Festival della filosofia “Pensare Greco” e il Parco storico-letterario

Fulvia Toscano anticipa anche alcune iniziative in cantiere: “Stiamo lavorando a due progetti: “Pensare greco, festa della filosofia” e quello sul “Parco storico-letterario Naxos. Terra del mito”. Il primo sarà presentato con il prof. Alberto Biuso e, per l’occasione, con la presenza di Eugenio Mazzarella, tra i massimi studiosi italiani di Heidegger (16/09 Parco di Naxos); il secondo percorso sarà proposto per la Giornata mondiale del turismo (27/09 Parco di Naxos), dedicata al Turismo letterario.

In collaborazione con i Patti per la lettura del Comune di Giardini Naxos il 18 settembre è programmata la presentazione ufficiale del Circolo di lettura della Biblioteca aderente alla Rete dei circoli di Illustramente, per promuovere la lettura e la conoscenza della fiaba.

NAXOSLEGGE A SCUOLA

Gli incontri con gli studenti

La lunga maratona settembrina di incontri letterari, spettacoli teatrali, recital e dibattiti di NaxosLegge, come ogni anno, nella seconda parte del mese, coinvolgerà anche glistudenti delle scuole in laboratori teatrali (come quello su Solgenitsin, curato da Dario Tomasello, per il libro Arcipelago Gulag) e di lettura (per i più piccoli uno sul Piccolo Principe, che compie 80 anni, a cura di Maria Pia Rizzo) e un laboratorio di lettura e narrazione ispirato al racconto breve di Davide Brullo, Il lupo di Alessandro, a cura di Grazia Salamone. Per i liceali del Caminiti anche un ricordo diDon Pino Puglisi, in collaborazione con il circolo S. Quasimodo di Giardini Naxos, con la proiezione del film di Lorenzo Daniele (29/09 Liceo di Naxos) e il premio Legalità è/e Bellezza; una riflessione sul romanzo storico, nell’ anno manzoniano, affidata allo scrittore Alessandro Rivali (26/09 Liceo di Naxos); la tavola rotonda su Tolkien in collaborazione con il Cepell (27/09 Liceo di Naxos); e un incontro sul campione olimpico, il velocista Pietro Mennea, nel decennale della scomparsa (28/09 Liceo Naxos), in collaborazione con la Fondazione Mennea,  la Città di Barletta, e l’associazione Atletica Savoca. Gli studenti del Liceo saranno protagonisti anche di presentazioni pomeridiane di libri di cui cureranno le recensioni.

NAXOSLEGGE AD AUGUSTA| I Cantieri della Memoria 

In trasferta nel siracusano, tre incontri sul tema “I Cantieri della Memoria” – tra storia e valorizzazione dei beni culturali – a cura di Mariada Pansera e organizzati in collaborazione con la locale sezione dell’Archeoclub sono in programma ad Augusta, al Nuovo circolo del tennis, a fine mese. Si inizia con “Il mio nome nel vento” di Alessandro Rivali (26/09 h. 18.30); quindi focus sui patrimoni materiali e immateriali (27/09 h. 18.30); ed infine la presentazione del libro “La Correttrice” di Emanuela Fontana (29/09 h.18.30).

NAXOSLEGGE A PATERNÒ

In collaborazione con il Comune di Paternò e la Associazione Art.9, col coordinamento di Michela Bottino, Naxoslegge propone un “Omaggio all’Etna, patrimonio dell’Umanità”, nel decennale del riconoscimento. Presenti all’ incontro il vulcanologo Salvo Caffo, Fabio Granata, Giuseppe Longhitano, Maurizio Micari.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: