Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa fiacca teme maggior rialzo Bce, Milano -0,3%

Spread risale a 199 punti, rendimento annuo Italia giù al 3,24%

Di Redazione

MILANO, 20 LUG - Borse europee fiacche dopo un avvio in rialzo in vista del direttivo della Bce che deciderà domani sui tassi e sul cosiddetto 'scudo antispread'. Deboli Milano (-0,3%) che guarda anche al discorso del presidente del consiglio Draghi al Senato e Madrid (-0,17%), praticamente invariata Francoforte (+0,04%), poco mossa Parigi (+0,14%), mentre fa meglio Londra (+0,35%) estranea alle decisioni delll'Eurotower. Risale a 199 punti il differenziale tra Btp italiani e Bund decennali tedeschi, con il rendimento in calo di 7,4 punti al 3,238%. Secondo le voci che circolano nelle sale operative, il rialzo annunciato di 25 punti base sui tassi potrebbe essere più corposo a salire a 50 a seguito dei dati sull'inflazione nell'Eurozona. (8,6% a giugno). L'attenzione è poi rivolta sulle misure per contenere la "frammentazione" dei rendimenti dei titoli di Stato, pur in assenza di dettagli sulla misura anticipata. In ordine sparso le banche, con le vendite concentrate sulle italiane Bper (-0,68%), Intesa (-0,43%), Banco Bpm (-0,36%) e Intesa (-0,25%) oltre che sulle spagnole Bbva (-0,63%) e Santander (-0,56%). Si muovono in controtendenza le francesi Bnp (+0,83%), Credit Agricole (+0,77%) e la tedesca Commerzbank (+0,7%). Deboli gli automobilistici Volvo (-2,84%), Renault e Mercedes (-1,2% entrambe), Ferrari (-1%) e Volkswagen (-0,9%), tiene invece Stellantis (+0,24%). Pesa tra i produttori di semconduttori Asml (-1,8%), che ha tagliato le stime per l'intero esercizio. Bene in Piazza Affari Stm (+1,07%). In campo telefonico svetta Tim (+2,49%) davanti a Bt (+1,18%), Vodafone (+0,6%) e Freenet (+0,5%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: