Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Milano pesante (-5%), crollano Tim e Unicredit

Indice perde oltre il 12% dal primo attacco dello scorso 24/2

Di Redazione

MILANO, 04 MAR - Amplia il calo Piazza Affari nel nono giorno di guerra tra Russia e Ucraina. L'indice Ftse Mib cede il 5% a 22.756 punti, lasciando sul campo il 12,32% dallo scorso 24 febbraio, giorno del primo attacco dell'Armata Rossa. Sotto pressione Tim, al momento congelata al ribasso con un calo teorico dell'11,2%, Unicredit (-9,1%), Bper (-8,45%), Unipol (-7,04%) e Stellantis -7%). Tensione anche su Intesa Sanpaolo (-6,2%) e Banco Bpm (-6,13%), con lo spread tra Btp e Bund tedeschi in rialzo a 160 punti e il rendimento annuo italiano in calo di 0,7 punti all'1,561%.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: