Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Milano regina d'Europa (+2%) con Banco Bpm e Atlantia

Spread chiude a 170 punti, sprint Eni, giù Nexi, Tim e Diasorin

Di Redazione

MILANO, 08 APR - Piazza Affari regina d'Europa nell'ultima seduta della settimana, chiusa in testa alle altre borse europee, con l'indice Ftse Mib in crescita del 2,13% a 24.819 punti. Nella norma gli scambi per 2,43 miliardi di euro di controvalore. In rialzo a 169,2 punti il differenziale tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento annuo dei titoli decennali in crescita di 6,2 punti, più che nel resto d'Europa, al 2,394%. La migliore è stata Banco Bpm (+10,24%), congelata anche per eccesso di volatilità, all'indomani dell'acquisto del 9,18% da parte della francese Credit Agricole. Bene anche Anima (+7,89%), controllata al 19%. La mossa di Parigi ha fatto puntare i riflettori anche su Bps (+4,83%), che dallo scorso dicembre è una Spa ben più contendibile di una società cooperativa. Riflettori puntati anche su Atlantia (+8,72%), su ipotesi di un'Opa difensiva da parte di Edizione per proteggere il proprio "investimento strategico" dalle brame di Acs. Il rialzo del greggio (Wti +0,98% a 96,91dollari al barile) ha spinto Tenaris (+4,5%) ed Eni (+4,19%). Occhi puntati anche su Bper (+3,96%) e Unicredit (+3,03%), i cui azionisti hanno approvato il bilancio in assemblea. Seguono Cnh (+2,76%) e Terna (+2,64%), che ha ritoccato il record della vigilia. Acquisti anche su Moncler (+3,16%), A2a (+3,17%), Saipem (+3,14%), Cnh (+2,76%) e Iveco (+2,3%). Più caute Stellantis (+1,67%), Intesa (+1,56%), Ferrari (+1,55%) e Generali (+1,16%). Pochi i segni meno, limitati ad Amplifon (-2,1%), Tim (-0,93%), Diasorin (-0,67%), Nexi (-0,94%), Campari (-0,69%) ed Stm (-0,62%). In luce tra i titoli a minor capitalizzazione Credem (+4,45%) e Cairo (+4,33%), debole invece la Roma (-3,75%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: