Notizie locali
Pubblicità

Economia

Dombrovskis, non è escluso embargo sul petrolio russo

Austria, no a nuove sanzioni sul gas, colpirebbero di più Europa

Di Redazione

LUSSEMBURGO, 04 APR - "Dobbiamo aumentare la pressione sulla Russia e aumentare il sostegno per l'Ucraina" e "per la Commissione Ue nulla è fuori discussione". Lo ha detto il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, prima dell'Eurogruppo a Lussemburgo, rispondendo a una domanda sulla possibilità di un embargo sul petrolio russo. "E' molto chiaro che come Ue dobbiamo fare di più per fermare questa guerra e queste atrocità, quindi la Commissione europea sta già preparando il prossimo pacchetto di sanzioni" e "tutti gli Stati membri saranno in grado di decidere sui prossimi passi ambiziosi" da compiere, ha detto. "L'Austria non è a favore di nuove sanzioni" contro Mosca "legate al gas. Siamo molto dipendenti dal gas russo e penso che tutte le sanzioni che colpiscono noi più di quanto colpiscano la Russia non sarebbero giuste", ha detto il ministro delle Finanze austriaco, Magnus Brunner, arrivando all'Eurogruppo. Quanto sta accadendo in Ucraina "è estremamente duro, ma quando si parla di sanzioni bisogna restare freddi e se una sanzione ti danneggia di più dell'altra parte allora non è la direzione giusta", ha evidenziato Brunner.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA