Notizie locali
Pubblicità

Economia

Inps: Soumahoro, l'Italia è la Repubblica del lavoro povero

Porterò a Draghi proposte per chi non arriva a fine mese

Di Redazione

ROMA, 11 LUG - "Il 23% delle lavoratrici e dei lavoratori dipendenti guadagnano meno di 780 euro al mese secondo i dati dell'Inps: l'Italia è oramai diventata una Repubblica democratica fondata sul lavoro povero". Lo afferma in una conversazione con l'ANSA Aboubakar Soumahoro, attivista sindacale e sociale, portavoce di Invisibili in Movimento e Presidente di Lega Braccianti Ets. "A fianco a queste lavoratrici e a questi lavori impoveriti, ci sono oltre 5 milioni di persone che percepiscono una pensione mensile inferiore a 1000 euro al mese (sempre dato Inps). Le istanze di questo esercito di persone 'invisibilizzate' e dimenticate non sono rappresentate e le loro voci non vengono ascoltate dal Palazzo. Questa è la ragione per cui ho deciso di intraprendere lo sciopero della fame e della sete affinché il Palazzo ascolti le sofferenza del Paese Reale. All'incontro con il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, porterò proposte concrete per dare risposte ai milioni di esseri umani che fanno fatica ad arrivare a fine mese". Da quanto si apprende l'incontro tra l'attivista e il premier Draghi dovrebbe tenersi a giorni. Ancora non è fissata la data.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: