Notizie Locali


SEZIONI
Catania 35°

serie D

Enna, il nodo stadio Gaeta da risolvere: ecco le soluzioni prospettate

Di William Savoca |

Procede senza soste l’iter burocratico per adeguare lo stadio “Gaeta” alle norme previste dalla Lega Calcio per ospitare le partite casalinghe di serie D, categoria dove l’Enna Calcio è stata promossa dopo 34 anni.

Nel nuovo vertice svoltosi in Prefettura i rappresentanti del Comune hanno comunicato che al fine di rendere nuovamente fruibile l’ingresso principale di viale IV Novembre (chiuso da anni), è stato affidato l’incarico professionale per la verifica della vulnerabilità statica e sismica della copertura dell’ingresso, comprendente anche l’esecuzione di indagini strutturali. Lo studio, che dovrà essere completato entro trenta giorni, valuterà se la copertura è da demolire o se sarà sufficiente eseguire dei lavori di risanamento strutturale.

I tecnici comunali hanno allo stesso tempo confermato che la soluzione da essi prospettata – dedicare il settore ospiti accanto alla tribuna coperta con riduzione dei posti e sistema di filtraggio tra le tifoserie all’esterno dello stadio – sia l’unica che potrà certamente ottenere il via libera dalla Questura e dai Vigili del Fuoco

La società Enna Calcio ha invece prospettato altre soluzioni. La collocazione della tifoseria ospite in curva e i rimanenti spazi da dedicare alla tifoseria locale. Secondo il tecnico, tale soluzione potrebbe essere adottabile in virtù di una normativa che concede la deroga sul numero di uscite (una sola uscita anziché due), riducendo la capienza del settore ospiti a 400 posti. Secondo tale ipotesi, con o senza utilizzo dell’uscita di Viale IV Novembre, non sarebbero più necessari gli interventi di confinamento interno ed esterno della tifoseria ospite dal lato tribuna.

Si arriverebbe così ad una soluzione a “breve scadenza” con la presenza nel campo della sola tifoseria locale, previo assenso della Lega Calcio. In tale ipotesi, i lavori che il Comune di Enna dovrebbe realizzare nell’immediato sarebbero esclusivamente quelli relativi alla sistemazione dell’uscita di sicurezza posta a nord – ovest del campo senza così rendersi necessari gli interventi prospettati dal Comune.

C’è poi una soluzione a “media scadenza” attuabile alla riapertura dell’ingresso di Viale IV Novembre e prevede la collocazione della tifoseria ospite in curva e i rimanenti spazi da dedicare alla tifoseria locale, adottabile in virtù della normativa che prevede la deroga sul numero di uscite di un settore a capienza limitata (una sola uscita anziché due).

Questa proposta previa la concessione di una deroga del Comando regionale dei Vigili del Fuoco sul numero di uscite di sicurezza, nonché la necessità che la Lega Calcio di serie D dia il proprio assenso a far giocare le prime partite di campionato senza la tifoseria ospite. Dell’acquisizione di tali deroghe, così come della redazione del relativo progetto, si farà carico la Società Enna Calcio, mentre il Comune di Enna proseguirà l’iter già avviato relativo al ripristino dell’ingresso di Via IV Novembre, restando in attesa dei pareri che la Società Enna Calcio si farà carico di acquisire.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA