Notizie locali

Cronaca

Scala dei Turchi, assalto dei bagnanti nonostante i sigilli: nove denunciati

Di Redazione
Pubblicità

Palermo Non sono bastati i cartelli indicanti il divieto di accesso a tenere lontano i bagnanti dalla Scala dei Turchi, la scogliera di marna bianca lungo la costa di Realmonte, sequestrata lo scorso febbraio su disposizione del procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio, dopo i numerosi crolli che hanno interessato l’area negli ultimi mesi. Il provvedimento deciso per "il concreto pericolo per turisti e bagnanti" è stato confermato di recente anche dal Tribunale del Riesame di Agrigento.

Ma, complici le temperature estive e l’avvio della fase 2 con l'allentamento dei divieti, in tanti si sono riversati sulla spiaggia che conduce alla marna bianca. Durante i controlli effettuati dai militari della Guardia costiera di Porto Empedocle e dalle guardie del Comando del Corpo forestale della Regione, infatti, sabato e domenica scorsi si è registrato un notevole afflusso di bagnanti sulla scogliera. Nove persone sono state denunciate per violazione dei sigilli, mentre altre persone sono state identificate dagli agenti del Corpo forestale. Quattro, tra cui due minorenni, sono stati sorpresi a effettuare un servizio fotografico incuranti dei divieti imposti. Sulla possibilità di ripristino della fruizione in condizioni di sicurezza della Scala dei turchi è allo studio di un tavolo tecnico che coinvolge le diverse Amministrazioni interessate.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità