Notizie Locali


SEZIONI
Catania 30°

Esercito

Disinnescata bomba trovata nel Trapanese: le operazioni in una cava

Il residuato, su cui sono intervenuti gli specialisti del 4° Reggimento Genio della Brigata Aosta, era una bomba d’aereo

Di Redazione |

Si sono concluse le operazioni di distruzione dell’ordigno bellico rinvenuto a Santa Ninfa, in provincia di Trapani. Il residuato, su cui sono intervenuti gli specialisti del 4° Reggimento Genio della Brigata Aosta, era una bomba d’aereo che conteneva, al suo interno, oltre 150 kg di esplosivo ad alto potenziale.

Le operazioni di bonifica sono iniziate alle ore 7:00 con la messa in sicurezza della bomba e il successivo trasporto in una cava dove è stata successivamente distrutta, salvaguardando l’incolumità della popolazione e delle cose. Per consentire di effettuare in sicurezza le operazioni di bonifica è stata interdetta un’area avente un raggio di 1.500 metri dal sito di ritrovamento, con l’evacuazione di una decina di piccole abitazioni e la chiusura al traffico della SS 119 e di alcune strade limitrofe.

Dall’inizio dell’anno, questo è il secondo intervento dell’Esercito per la bonifica da residuati bellici nella provincia di Trapani, mentre nel 2023, nella stessa zona, le bonifiche sono state 7.

Nel 2023 gli specialisti del 4° Reggimento genio guastatori di Palermo hanno effettuato 86 bonifiche da residuati bellici in tutta la regione Sicilia, con la distruzione di 506 ordigni.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: