Notizie Locali


SEZIONI
°

Gallery

Il nuovo presidente di Multiservizi Catania: «Firmato mandato stipendi»

Di Redazione |

CATANIA – Quarantotto anni e laureato in economia. Questo, in estrema sintesi, è il profilo di Massimo Lombardo nuovo presidente della “Catania Multiservizi” che prende il posto dell’autosospeso Giuseppe Marletta. A poco più di ventiquattrore dalla sua nomina tiene banco il nodo legato al pagamento degli stipendi arretrati ai dipendenti della partecipata del comune. «Abbiamo già provveduto a firmare il mandato per il pagamento delle mensilità di febbraio e marzo alle varie maestranze- spiega il neo-presidente- mi rendo conto che entro a far parte di un’azienda caratterizzata da alcune problematiche ma, al tempo stesso, sono sicuro che ci sono tutte le prerogative necessarie per risolvere le varie criticità. Naturalmente- è sempre Lombardo a parlare- occorre la collaborazione di tutte le parti in causa per raggiungere questo risultato”.

Risolto il nodo stipendi si pensa già al futuro e, tra i vari argomenti che il nuovo presidente affronterà nel prossimo Cda di venerdì, va affrontata la questione legata alla manutenzione del verde, anche in proiezione dell’estate. In particolare nei quartieri della fascia esterna della città eliminare le sterpaglie vuol dire ridurre al minimo il rischio incendi. Una posizione, questa, condivisa anche dalla trentacinquenne dottoressa Sonia Agata Sofia (figlia dell’ex consigliere comunale Carmelo Sofia) fresca di nomina nel consiglio d’amministrazione della “Catania Multiservizi”: “Con il nuovo presidente abbiamo avuto, finora, brevi contatti per cominciare a gettare le basi del nuovo corso dell’azienda. Con Lombardo, con il componente del Cda- prof. Antonio Di Giovanni- e con tutte le altre componenti della partecipata sono sicura che faremo un buon lavoro”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA