Notizie Locali


SEZIONI
Catania 27°

Gallery

Vincenzo Grifo, un altro siciliano in Nazionale dopo Schillaci e Mascara

Di Redazione |

E dopo Totò Schillaci e Beppe Mascara, solo per ricordare quelli più “recenti” ecco un altro siciliano chiamato a vestiure la maglia Azzurra. Si chiama Vincenzo Grifo, ha 25 anni è un centrocampista e anche se è nato in Germania è naturalmente italianissimo e i suoi genitori sono originari di Naro, in provincia di Agrigento. Lo ha convocato, a sorpresa, Roberto Mancini insieme ad altri 27 giocatori per il match di Nations League contro il Portogallo e per l’amichevole con gli Stati Uniti a Genk, in Belgio. Grifo gioca nell’Hoffenheim, squadra di Bundesliga che gioca quest’anno anche in Champions anche se al momento ha “collezionato” nella prima 4 giornate tre presenze in panchina.

Per Grifo, nato a Pforzheim, praticcamente una “enclave” italiana nei pressi di Francoforte, si corona «il più grande sogno». Grifo ha cominciato a respirare calcio vero dal 2011, quando a 18 anni, lo prese il Karlsruhe, club della seconda divisione tedesca. Poi, nel 2012 passa all’Hoffenheim squadra che negli ultimi anni ha sempre finito il campionato tedesco nella parte alta della classifica dominata storicamente da Bayern Monaco e Borussia Dortmund. Ma nella sua carriera da giramondo c’è anche il Friburgo (2015 in serie B, segna 14 gol e contribuisce alla promozione in Bundesliga), poi passa al Borussia Mönchengladbach e da quest’anno il ritorno all’Hoffenheim. Grifo aveva già respirato aria di Nazionale visto che nel 2013 aveva giocato con la Under 20 e con la Under 21, segnando anche un gol nell’amichevole disputata contro la Svizzera e pareggiata 3-3.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA