Notizie Locali


SEZIONI
Catania 28°

IL POST SUI SOCIAL

Lo sfogo di Chiara Ferragni, la paura (molto comune) di non essere all’altezza e la necessità di mostrarsi forte

Di Francesca Chiri |

Anche la dolce, ma coriacea, Chiara Ferragni denuncia in pubblico un momento di «paura» e di sconforto per il difficile momento che la sua famiglia sta vivendo. Dopo i fasti di Sanremo è un periodo davvero complicato per la coppia più glamour d’Italia, i Ferragnez. E non certo per attriti tra moglie marito come qualche gossip aveva fatto trapelare.

A svelare la vera natura dell’improvviso, anche se temporaneo, abbandono dell’intensa vita parallela sui social era già stato il cantante, spiegando con parole dirette e commoventi, gli effetti provocati alla sua salute dagli antidepressivi assunti dopo la diagnosi di tumore al pancreas. «Due mesi di m…» aveva sintetizzato Fedez che aveva invece pubblicamente ringraziato sua moglie per l’accudimento mostrato: «sono davvero un uomo fortunato» aveva detto.

Ora è Chiara che confessa le sue debolezze in pubblico. «Fermarsi a respirare e a pensare, ricordandosi che è normale avere paura, è normale chiedersi se ce la farai, è normale offrire aiuto a chi intorno a te ne ha bisogno ma anche chiederlo a chi sai può esserti di supporto. Mi è capitato dopo settimane di cose emotivamente complesse che mi sono successe e ci sono successe come famiglia» scrive l’imprenditrice digitale in un lungo post su Instagram in cui si sofferma sulle difficoltà che sta vivendo il suo nucleo, pur senza citare i problemi di salute che sta attraversando Fedez.

Il peso di Sanremo

Per lei c’è stato anche il carico di Sanremo: «Ora posso ammetterlo, è stato durissima, mi sono sentita fuori dalla mia zona di comfort a chiedermi se sarei stata capace, a dirmi che non potevo deludere chi credeva in me e a non darla vinta a chi mi voleva vedere sbagliare. Che poi certo odio gratuito non capisci proprio perché ti debba essere buttato addosso senza un reale motivo….».

I problemi familiari

Quasi contemporaneamente, è scattata l’emergenza familiare: «Ho dovuto esserci per la mia famiglia, provare ad essere forte per tutti» ma «con la paura di non farcela come moglie e anche come mamma». A volte, scrive, «ho provato anche dello sconforto trovandomi a chiedermi cosa sarebbe successo se fossi crollata anche io» al momento pilastro «per tutta la mia famiglia, ma anche per le 60 persone che lavorano con me per cui tutti i giorni devo essere sul pezzo e tener fede agli impegni presi altrimenti restiamo tutti senza lavoro».

L’imprenditrice ammette di essersi sentita «tra mille fuochi» e oppressa dalle responsabilità familiari, umane e professionali. Una pressione che, tuttavia, le ha fatto trovare «anche nuova forza, forse di persona più adulta».

La reazione

Insomma, in attesa della possibilità di potersi concedere anche lei una richiesta di aiuto e un momento di fragilità, Ferragni promette di rimboccarsi le maniche: «Ora è il momento di tirare dritto e provare a far funzionare le cose, di aggiustarle senza fingere che tutto vada bene, ma provando a farle andare bene veramente. Grazie a chi c’è anche per me, e a chi capisce che tante volte il mostrarsi forte anche quando ci si sente fragili non è una scelta ma una necessità».COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: