Notizie locali
Pubblicità

Italia

Caro bollette:Area Science Park, preoccupazione enti ricerca

Petrillo, non avviamo nuove collaborazioni con ricercatori russi

Di Redazione

TRIESTE, 10 SET - "C'è forte preoccupazione per il funzionamento di tutti i grandi laboratori italiani negli enti di ricerca, che sono di fatto energivori. Pensiamo che arriveranno a breve indicazioni dal Ministero su come contenere ed intervenire su questo problema", l'ha detto all'ANSA Caterina Petrillo, la Presidente del centro di ricerca Area Science Park, dove ha sede il Sincrotrone Elettra, a sua volta una macchina energivora. Questo non è l'unico effetto della guerra in Ucraina nei centri di ricerca: "A livello europeo sono state date indicazioni, che il nostro Ministero ha recepito a cui noi ci siamo attenuti, di non chiudere le collaborazioni in atto con i ricercatori russi, ma di non avviarne altre. Al Sincrotrone vengono anche ricercatori russi a fare esperimenti. Non abbiamo cancellato quelli già concordati, c'è stata una attenzione a limitare l'avvio di nuove collaborazioni", ha spiegato Petrillo. "Come tutti gli enti di ricerca inoltre abbiamo risposto all'invito di individuare misure di sostegno per i ricercatori e gli studenti ucraini. Abbiamo messo a disposizione quattro borse di ricerca dedicato a ragazzi provenienti dall'Ucraina, un numero coerente con le nostre capacità di supporto come ente", ha concluso Petrillo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA