Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Di Maio, trattative in salita, Putin non vuole la pace

'Nonostante le aperture del presidente ucraino Zelensky'

Di Redazione

ROMA, 15 MAR - Quella sull'Ucraina è "una trattativa in salita, nonostante le aperture del presidente ucraino". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio al termine della sua visita in Moldavia. "Zelensky ha fatto un'apertura molto chiara sia sulla Nato, sia sulla questione territoriale del Donbass e della Crimea, ma Putin sta dimostrando di non volere la pace", ha aggiunto il titolare della Farnesina. "In queste ore sono stato qui in Moldavia per firmare una dichiarazione congiunta con Chisinau per aiutarli a sostenere l'incredibile crisi umanitaria dei cittadini ucraini. Potremmo arrivare in Europa a 5 milioni di cittadini ucraini rifugiati. Rappresenta la più grande crisi umanitaria che l'Europa abbia vissuto dalla Seconda guerra mondiale", ha poi precisato. "Ci sono anche degli italiani che sono ancora bloccati in alcune di queste città" dell'Ucraina sotto gli attacchi russi, "ma continueremo a lavorare per portarli via. Ne abbiamo già salvati oltre 200 e continueremo a farlo in queste ore", ha infine annunciato.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA