Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Operai Anas travolti sulla Catania-Siracusa da un Tir “impazzito”: tre morti e un ferito

Stavano eseguendo lavori in un cantiere sulla corsia di emergenza
Di Redazione

SIRACUSA - Tre operai morti e un quarto gravemente ferito: è il tragico bilancio di uno spaventoso incidente stradale avvenuto sull'autostrada Catania-Siracusa, in territorio di Lentini, al chilometro 16,600 in direzione Siracusa poco prima dell'ingresso della galleria “Serena” (nella foto di Antonio Parrinello la scena che si è prentata ai soccorritori). Gli operai al lavoro erano cinque, uno è rimasto miracolosamente illeso. I cinque operai erano della Covir e stavano eseguendo lavori di manutenzione nella corsia di emergenza per conto dell'Anas. Tre sono morti sul colpo nel tragico impatto, un quarto è grave all'ospedale Cannizzaro di Catania. Erano tutti originari del Messinese: Giuseppe Leanza, di 45 anni, di San Teodoro, Salvatore Cristaudo, di 48 anni, e Silvestro Cerro, di 57, entrambi di Cesarò. I due paesi sono a un chilometro di distanza tra loro, arroccati sui monti Nebrodi. Della stessa zona è il loro collega, A. S., 36 anni, rimasto gravemente ferito e condotto con un elicottero del 118 nell'ospedale Cannizzaro di Catania, dove è ricoverato con la prognosi riservata per un politrauma.   Secondo una prima ricostruzione della polizia stradale di Siracusa, l'autotreno per cause in corso di accertamento ha cominciato a sbandare paurosamente durante la sua marcia, quindi ha invaso la corsia di emergenza e ha travolto gli operai che lavoravano nel cantiere. Sul posto, oltre alla Stradale, è arrivato anche l'elisoccorso del 118 e le squadre di pronto intervento Anas. Il traffico veicolare in direzione Siracusa è deviato allo svincolo di Lentini.   Dai primi rilievi della polizia stradale di Siracusa, è risultato che i cinque operai stavano lavorando rispettando le norme di sicurezza. Gli investigatori stanno cercando di accertare le cause che hanno fatto perdere il controllo del Tir al conducente. Ma per il procuratore di Siracusa, Francesco Paolo Giordano, intervneuto sul posto, «i fatti sono chiari» e i rilievi eseguiti dalla polizia stradale «li vanno confermando: è stato un errore umano». L'uomo è indagato in stato di libertà per omicidio colposo plurimo e, secondo quanto si è appreso, avrebbe ammesso le proprie responsabilità. Gli accertamenti ematici hanno escluso che avesse fatto uso di alcool o di droga. Il Tir è stato sequestrato.   «Appena appresa la notizia» della tragedia, il presidente dell'Anas, Pietro Ciucci, «addolorato, ha espresso le sue condoglianze alle famiglie degli operai» e ha «immediatamente nominato una commissione d'inchiesta per verificare la dinamica dell'incidente».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: