Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Sapete cosa c'è dentro un tipico paniere sicilianoInglesi e olandesi lo hanno già scoperto

Vini, prodotti tipici, opere d'arte e percorsi enogastronomici nelle vetrine e negozi online dell'azienda catanese 

Di Redazione

Cosa rappresenta meglio un contenitore di squisitezze, oggetti di pregio o prodotti lavorati a mano made in Trinacria, di un tipico paniere in vimini, intrecciato dalle abili mani di un cestaio siciliano ? C'è un riferimento implicito alla sapienza degli artigiani siciliani nel nome dato da Francesco Tanasi e dal team di lavoro di “The Italian Niche” alle vetrine – fisiche e online – di Paniere Siciliano. Un invito che Tanasi ha deciso di rilanciare anche sulla piattaforma e-commerce #LaSiciliaStore.it

Pubblicità

GUARDA I PRODOTTI DI PANIERE SICILIANO SU LA SICILIA STORE

«Per riuscire a vendere un prodotto di qualità bisogna mostrare al meglio la dedizione e la professionalità che si nasconde dietro lo spirito dell'artigiano. Uno spirito che in Sicilia si può ritrovare in una miriade di eccellenze, presenti anche sul nostro sito, dalle ceramiche ai vini del Sud-Est, fino alla possibilità di vivere un weekend in una struttura esclusiva delle nostre città d'arte o una tre giorni di golf e degustazioni a pochi passi dal mare».

Paniere siciliano è oggi uno showcase che promuove, a tutte le latitudini, prodotti, opere d'arte e percorsi enogastronomici accomunati da un unico filo conduttore: incarnare l'essenza di una regione in cui, per usare un'espressione dello stesso Tanasi, «qualsiasi cosa si semini, se seguita con passione e maestria, cresce meglio che altrove». E attraverso il marchio del Paniere – un piatto di ceramica di Caltagirone - “The Italian Niche” promuove oli extravergini rigorosamente biologici e vini Docg, prodotti da vitigni tipici, come il Cerasuolo di Vittoria ottenuto dalla miscelazione in parti uguali di uve nero d'Avola e frappato. Ma anche pacchetti turistici, escursioni sull'Etna, percorsi culturali e wine tour all'insegna del “100% siciliano”.

«Ci hanno proposto di inserire tra le nostre offerte anche alcuni ottimi prodotti toscani e pugliesi – sottolinea l'imprenditore -. Ma l'obiettivo era e resta quello di mettere in vetrina le potenzialità di una terra, la Sicilia, che non ha eguali in fatto di qualità delle produzioni, accoglienza e clima. Basta pensare che solo in quest'isola è possibile giocare a golf per trecento giorni l'anno». 

Le potenzialità, però, si sa spesso non bastano. «E la credibilità di clienti ed investitori – dice ancora Tanasi - si conquista anche attraverso una presenza fisica alle principali fiere di settore e su piattaforme digitali, come La Sicilia Store, in grado di garantire un'ottima web reputation». 

Ecco perché Paniere Siciliano ha scelto di superare la diffidenza di artigiani e produttori siciliani, puntando ad un allargamento progressivo del proprio mercato di riferimento. «Stiamo lavorando all'apertura del nostro primo punto vendita in Inghilterra – spiega l'ideatore del progetto – e parteciperemo all'edizione 2015 dei “London #WineAwards”. In più, prevediamo di espanderci dal prossimo anno anche alle piazze olandesi e sudafricane. Nel primo caso, perché l'Olanda è il primo Paese distributore in Europa. Nel secondo, perché i nostri Chardonnay o Nero d'Avola non hanno nulla da invidiare anche ai loro migliori vini».

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA