Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Viadotto Scorciavacche finisce nel mirino dell'Autorità Nazionale Anticorruzione

Il presidente Raffaele Cantone ha disposto un'ispezione
Di Redazione

La vicenda del viadotto Scorciavacche, la cui rampa di accesso è crollata pochi giorni dopo l'apertura al traffico, finisce sotto la lente di ingrandimento dell'Autorità Nazionale Anticorruzione. Il presidente Raffaele Cantone, ha infatti disposto l'inizio delle attività ispettive e di vigilanza sul viadotto e sul tratto stradale crollato sulla Palermo-Agrigento. Nei prossimi giorni dirigenti dell'Autorità acquisiranno tutti gli atti relativi alla gara per valutare sia la qualità dell'opera, sia se siano state rispettate le procedure previste per l'espletamento della gara.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA