Notizie locali
Pubblicità

Catania

Scandalo rifiuti a Catania, il legale della Li Destri: «Bianco interferisce su processo»

Di Redazione

CATANIA - In merito alle nota emessa dall'amministrazione comunale di Catania sulla vicenda relativa al trasferimento della dirigente del Comune di Catania Luisa Balsamo, al centro tra l'altro delle telefonate intercorse tra la dottoressa Antonella Liotta e l'ingegnere Salvo Cocina e tra quest'ultimo e il sindaco Enzo Bianco, l'avvocato Dario Riccioli, legale dell'architetto Annamaria Li Destri, ex responsabile della direzione ecologia e ambiente del Comune, ha diffuso un comunicato stampa in cui stigmatizza il fatto che «in seguito agli arresti dei più stretti collaboratori del sindaco del Comune di Catania, avvenuti su richiesta della Procura della Repubblica etnea, l’avv. Enzo Bianco per giustificare i rimproveri che gli vengono rivolti dal mondo della politica, dagli imprenditori e dalla cd. “società civile”, ancora una volta ha sbandierato il licenziamento “in tronco”» della Li Destri come «esempio di sana amministrazione e di lotta alla corruzione».

Pubblicità


«Senza volere entrare nel merito delle polemiche politiche della città, che aspetta di ricevere dal suo Sindaco ben altre risposte, è intollerabile - sottolinea l'avvocato Riccioli - che in prossimità dell’udienza in cui verrà pronunciata la sentenza nel processo, non ancora definito, a carico dell’architetto Li Destri, una parte processuale continui indebitamente a utilizzare la propria veste “pubblica” per tentare di interferire nella decisione che i giudici dovranno assumere».  E tutto ciò - aggiunge - «al solo fine di fornire una spiegazione “politica” a una vicenda che ricopre solo un interesse giudiziario».

«Per tali ragioni - afferma ancora il comunicato stampa - appare doveroso segnalare che il dibattimento penale ha dimostrato come, nella vicenda dell’appalto per la manutenzione dei mezzi della N.U. del Comune di Catania, l’architetto Li Destri - indagata per  truffa ai danni del Comune, articolata per mezzo di artifizi su fatture di acquisto di pezzi di ricambio e sulle presenze del personale sui luoghi di lavoro - venne accusata da due impiegati della ditta esecutrice dell’appalto, a seguito di una denunzia presentata dalla Dirigente, proprio contro questi dipendenti».

Con riferimento a quanto detto da Bianco, l'avvocato Riccioli afferma che «corrisponde al vero che il dott. Vincenzo Caruso e la dott.ssa Luisa Balsamo (il cui allontanamento dalle funzioni esercitate è stato richiesto dal Sindaco  al nuovo Direttore della Direzione Ecologia e Ambiente, ing. Salvo Cocina), fossero funzionari dirigenti che collaboravano a stretto contatto con il Direttore architetto Li Destri, facendo parte della posizione organizzativa» ma la rotazione - sottoliena il legale è stata «voluta dal Sindaco, che ha sostituito detti funzionari per inserire persone di sua fiducia, conosciuti in questi giorni a causa dei recenti fatti di cronaca».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA