Notizie locali
Pubblicità
Catania, 24 parcheggiatori abusivi sanzionati in una settimana

Catania

Catania, 24 parcheggiatori abusivi sanzionati in una settimana

Di Redazione

Catania - Non si ferma a Catania l’azione di contrasto ai parcheggiatori abusivi voluta dal Questore Mario Della Cioppa. Nel corso dell’ultima settimana i poliziotti hanno sanzionato ben 24 persone sorprese ad esercitare l’attività di guardiamacchine nelle vie del centro storico, nei litorali della Playa e di Ognina dove maggiormente, ancora in questo periodo, si concentrano i flussi di bagnanti e di turisti che vengono a visitare la città etnea. Ai taglieggiatori, inoltre, sono state sequestrate le somme ottenute dall’illecita attività e gli stessi sono stati avvisati che il perdurare di tale condotta comporterà l’inasprimento dei provvedimenti. Con l’attività svolta dalla Polizia di Stato nei giorni scorsi arrivano complessivamente a quota 4 i posteggiatori abusivi colpiti dal D.A.C.UR. (Divieto di accesso in Aree del Centro Urbano) emesso dal Questore; l’ultimo destinatario del provvedimento è un uomo che esercitiva l’attività di guardiamacchine nell’aerea demaniale dell’aeroporto e che per 12 mesi non potrà più accedere all’aeroposcalo, alla via S.Maria Goretti alla via Fontanarossa e a tutte le aree di parcheggio di pertinenza dell’area aeroportuale.

Pubblicità

A tutto questo si aggiungono anche 24 denunce fatte nei confronti di altrettanti parcheggiatori abusivi sorpresi dai poliziotti, nel corso dell'ultima settimana, ad esercitare imperterriti la loro attività illecita. Tra questi vi è anche il caso di D.N.R. classe 1961 sorpreso da un equipaggio del Commissariato Centrale in piazza Carlo Alberto, il quale oltre a guadagnare indebitamente a spese degli automobilisti, si è scoperto essere destinatario del reddito di cittadinanza. L’uomo è stato quindi denunciato per essere recidivo nella sua attività di parcheggiatore abusivo e per truffa ai danni dello Stato. Inoltre, proprio nella giornata di ieri, personale delle Volanti ha denunciato B.R. classe 1963, per non aver ottemperato al D.A.C.UR. del Questore e nei confronti del quale sono previsti ulteriori provvedimenti; sono stati inoltre notificati 2 ordini di allontanamento ad altrettanti soggetti dal luogo dove svolgevano la loro illecita attività.

Non è solo attraverso il servizio di controllo del territorio che i poliziotti riescono a tenere testa a questo fenomeno illecito, ma è anche grazie alle segnalazioni dei cittadini che utilizzando l’applicazione “Youpol” diventano una risorsa importante per la legalità. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA