Notizie locali
Pubblicità

Catania

Vaccini, a Catania numeri in salita: toccato record con 7000 dosi

Di Redazione

CATANIA - Ieri record di vaccinazioni a Catania: per la prima volta sono stati somministrati quasi 7.000 vaccini, mentre la cifra complessiva di oltre 35.000 in Sicilia. «Confidiamo che il trend venga confermato», commenta il commissario ad acta emergenza Covid, Pino Liberti rilanciando la campagna vaccinale destinata in particolare alla fascia di soggetti che va dai 50 ai 59 anni e che da giovedì 13 maggio potranno immunizzarsi con AstraZeneca. Ieri al secondo giorno la piattaforma di Poste Italiane aveva fatto registrare quasi 30.000 prenotazioni per tutta la Sicilia. «Sintomo - dice il commissario - che c'è una rinnovata fiducia e una evidente esigenza di riappropriarsi della normalità». «Visto che le persone non si avvicinano ai vaccini - aggiunge - abbiamo pensato di avvicinare i vaccini alle persone grazie ai sindaci che ieri abbiamo chiamato in call e a cui abbiamo chiesto di individuare degli spazi dove i medici di medicina generale, che non finirò mai di ringraziare, possano vaccinare i propri pazienti in loco evitando loro spostamenti per ricevere la somministrazione del siero». 

Pubblicità

Quasi la metà delle 7.000 persone che ieri hanno ricevuto una dose di vaccino a Catania e provincia appartiene alle fasce d’età 50-59 e 60-69, con patologie. "È un dato significativo - sottolinea dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza nel renderlo noto - che dà ragione alla scelta del Governo Musumeci e che conferma la voglia dei cittadini di ritornare ben presto alla normalità. Ci avviciniamo a grandi passi al target di vaccinazioni giornaliere fissato per la provincia di Catania che, sono sicuro - aggiunge - vedrà una forte accelerazione con la prossima apertura dei nuovi 4 Hub di Acireale, Caltagirone, Misterbianco e Sant'Agata Li Battiati». Per gli over 50 (senza patologie) le vaccinazioni anti-Covid con AstraZeneca partiranno il prossimo 13 maggio, ma sono già complete le agende dei primi giorni. «Condividiamo l’auspicio che questo trend sia in ascesa e che venga confermato nelle prossime settimane - afferma Antonino Rapisarda, direttore sanitario dell’Asp di Catania -. Da parte nostra mettiamo in campo un grande sforzo organizzativo, mobilitando, tutta la rete assistenziale territoriale, nella quale hanno un ruolo nodale i medici di medicina generale, che sempre ringrazio. In questa campagna sono scesi al nostro fianco anche i sindaci, un vero valore aggiunto». Continua anche oggi l’iniziativa «Porte aperte» per la vaccinazione senza prenotazione aperta ai cittadini con più di 50 anni con patologie di fragilità, con più di 60 anni, di d’età pari o superiore a 80 anni, di ogni età appartenenti alla categoria prioritaria ad "elevata fragilità". 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: