Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Moglie Comandante dei Vigili in giro senza assicurazione

A Valverde, in provincia di Catania, troupe della trasmissione "Le Iene" scopre che anche altri mezzi comunali, come lo scuolabus, non sarebbero "in regola"

Di Carmelo Di Mauro

Valverde ( Catania)  - Sembra quasi incredibile a dirsi, ma a Valverde succede di tutto. Succede che mezzi comunali siano privi di assicurazione e che l'auto in uso alla moglie del comandante della Polizia locale venga “beccata” senza la copertura assicurativa. Almeno stando allo “scoop” della “Iena” Dino Giarrusso della fortunata trasmissione televisiva di Italia 1.

Pubblicità

 


"Le Iene” hanno fatto visita a Valverde, dunque, provocando stupore e incredulità fra i cittadini che hanno seguito la troupe in tutti i vari spostamenti. Primo obiettivo i mezzi comunali: privi di copertura assicurativa e delle periodiche revisioni? Sembrerebbe, da notizie raccolte, che lo scuolabus, utilizzato in comodato d'uso gratuito dalla partecipata del Comune, Multiservice, per il trasporto degli alunni, fosse privo dell'obbligatoria copertura assicurativa. La troupe televisiva ha inoltre cercato di analizzare le “condizioni” di tutti gli altri mezzi comunali compresi i veicoli della Polizia locale che risulterebbero, però, in perfetto ordine. Ma non si ferma qui Dino Giarrusso. Cerca il comandante della polizia municipale, Pietro Viola, perché parrebbe che l'auto in uso alla moglie fosse senza assicurazione. Giarrusso gli contesta anche presunte violazioni al Codice della strada commesse con la sua autovettura a Valverde e dintorni.

 


Per il comandante Viola si tratterebbe però di una vera e propria azione tesa a colpire la sua reputazione. In merito poi alla mancata copertura assicurativa, il comandante asserisce che «l'equivoco nasce da una tardiva registrazione telematica ad opera della Banca dati Ania». Mentre il sindaco Saro D'Agata, intervistato dalla Iena sulla mancata copertura assicurativa dello scuolabus, ha risposto che «provvederà ad appurare la situazione in modo da individuare i responsabili dell'accaduto». Fatto sta che l'auto del comandante è stata posta sotto sequestro amministrativo dai carabinieri della stazione di San Gregorio - chiamati dalla Iena - in attesa di eventuali “pezzi giustificativi” forniti dall'interessato. Nel frattempo, i militari stanno lavorando per appurare se ci sono eventuali altri illeciti in merito alla questione dei mezzi comunali.

Carmelo Di Mauro

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: