home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Polemica a Palermo, Conte inaugura anno scolastico, Orlando: «Ha tagliato i fondi, da lui solo parole»

Il premier a Brancaccio nell'Istituto Padre Pino Puglisi. Il sindaco assente dopo il via libera del Milleproroghe

Polemica a Palermo, Conte inaugura anno scolastico, Orlando: «Ha tagliato i fondi, da lui solo parole»

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, non accoglieranno il premier Giuseppe Conte, atteso nella scuola «padre Pino Puglisi» a Palermo nel quartiere Brancaccio per l'inaugurazione dell’anno scolastico. Il sindaco ha deciso di disertare la visita del presidente del consiglio in polemica con i tagli dei fondi per le periferie; Musumeci invece, la cui presenza era confermata fino a ieri, avrebbe avuto un impegno improvviso e ha delegato l’assessore regionale all’istruzione Roberto Lagalla.

«Dopo lo "scippo" di quasi 16 milioni di euro proprio al quartiere di Brancaccio, avvenuto ieri e stanotte con la fiducia sul decreto Milleproroghe, spero che oggi il Presidente Conte colga l’occasione per trovare la giusta ispirazione e comprendere il grave, gravissimo errore commesso nel cancellare i fondi del Bando periferie» ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ricordando che proprio Brancaccio è fra quelli inseriti nel progetto presentato dalla Città Metropolitana di Palermo per il cosiddetto Bando periferie i cui fondi sono, ad oggi, cancellati.

«Oggi a Brancaccio si parlerà certamente di scuola e vicinanza a studenti e docenti - aggiunge - Parole che suonano vuote dopo che il Governo ha appena cancellato, fra gli altri, il finanziamento per realizzare proprio lì, in via Cirrincione, un complesso scolastico polivalente con strutture sportive. Oggi a Brancaccio si parlerà certamente di legalità e vicinanza alle forze dell’ordine; parole che suonano vuote dopo che il Governo ha appena cancellato, fra gli altri, i fondi per la manutenzione di due stazioni dei Carabinieri e del Commissariato di Polizia che operano proprio in quel territorio. Oggi a Brancaccio si spenderanno molte parole, che temo però non spiegheranno un provvedimento che non ha spiegazione se non quella di capovolgere il senso delle cose, del togliere a chi non ha per dare a chi ha». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • giuseppe36

    14 Settembre 2018 - 16:04

    L'assenza del sindaco Orlano alla manifestazione di inaugurazione dell'anno scolastico a Palermo da parte del Presidente del Consiglio non è in alcun caso giustificata indipendentemente delle idee politiche di ognuno, che vanno rispettate. La decisione del primo cittadino della capitale siciliana non solo offende tutti i palermitani che lo anno votato o meno, ma ha offeso le Istituzioni che rappresenta. Mentre il Presidente della Regione pur avendo confermato la presenza, l'ha disertata per impellenti esigenze politiche e ha comunque delegato un suo assessore. E' stata anche offesa la memoria di chi ha perduto la vita per mano assassina per la difesa non solo di Palermo ma per l'intero Paese.I palermitani escluso l'attuale rappresentante, ne terranno conto al momento giusto se ci sarà.

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa