Notizie locali
Pubblicità
Coronavirus, la Regione siciliana a caccia di alberghi per quarantena

Cronaca

Coronavirus, la Regione siciliana a caccia di alberghi per la quarantena

Di Redazione

PALERMO - Anche in Sicilia è caccia agli alberghi dove potere alloggiare le persone per la quarantena. É in corso, secondo quanto risulta all’agenzia ANSA, una ricognizione delle strutture che possono essere messe a disposizione della Regione siciliana. 

Pubblicità

Un'appello in tal senso era arrivato questa mattina dal sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna: «Fateci usare gli alberghi per la quarantena» è la richiesta inviata al capo della Protezione Civile Angelo Borrelli e a quello regionale Calogero Foti. "I pozzallesi svolgono in maniera massiccia - ha aggiunto il sindaco - attività lavorative in ogni parte del mondo. Basti pensare a quanti lavorano nelle navi della marina mercantile o da crociera, a chi presta la propria opera nei cantieri navali sparsi in ogni angolo della terra o ai tecnici che garantiscono il funzionamento di importanti imprese. Tutto ciò comporta che la città si trova coinvolta, più di altre, dal ritorno di questi concittadini al luogo di residenza, tant'è che si è già raggiunta una cifra attorno alle 400 persone in isolamento volontario e certamente non si è ancora esaurito il flusso. Già da qualche giorno - ricorda - avevo avanzato l’idea di reperire strutture ricettive, di diversa grandezza, per destinarle a luoghi dove ospitare i rientranti senza mettere a rischio la salute delle loro famiglie e dei cittadini tutti. Perché nelle abitazioni di questi cittadini non è possibile attuare la quarantena e molti non hanno un’altra abitazione da utilizzare. Ecco che rilancio l’appello - ha concluso Ammatuna - di requisire gli alberghi per coloro che sono in quarantena, ne vale della sicurezza sanitaria della città di Pozzallo».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA