Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Mascalucia: brucia le auto della ex moglie, arrestato dai carabinieri

Di Redazione

I Carabinieri della Tenenza di Mascalucia hanno arrestato un catanese di 48 anni di cui non è stato reso noto il nome, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, danneggiamento a seguito d’incendio e violazione di domicilio aggravata.

Pubblicità

Notte di “ordinaria follia” si potrebbe definire quella del 48enne che intorno alle 4 del matttino si è recato nei pressi della villetta in cui abita l’ex moglie 52enne, nell’immediata periferia mascaluciese, con intenzioni piuttosto "bellicose".

L’uomo, alterato anche dai fumi dell’alcol, ha tentato di farsi aprire il portone dall’ex coniuge ma, visto il suo diniego, ha scavalcato la recinzione, cercando di sfondare la porta d’ingresso e rompendo i vetri delle finestre: non è riuscito ad entrare soltanto per la presenza di inferriate.

Così l'uomo ha deciso di prendere della benzina da un ciclomotore  parcheggiato all’interno del recinto della villetta e ha  versato il liquido infiammabile su una Peugeot 2008 ed una Toyota Yaris, autovetture in uso all’ex moglie, appiccando il fuoco e distruggendole completamente.

I militari, subito accorsi, hanno quindi richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco ma, nella loro attesa, hanno anche notato nelle immediate vicinanze c'era un uomo che - interpellato dai carabinieri - ha detto di d’essere proprio lui l’autore dell’incendio nonché ex marito della donna la quale, terrorizzata, ha poi raccontato ai militari d’essere stata più volte minacciata di morte dall’ex compagno.

Dopo lo spegnimento dell’incendio da parte dei Vigili del Fuoco ed espletate le formalità di rito, l’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Siracusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA