home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

"Guerra" a colpi di post su gravidanza Cristel Carrisi: Loredana querela Romina

La compagna di Al Bano "tutela i suoi interessi" dopo che l'ex moglie del compagno avrebbe insinuato su Instagram che sarebbe stata lei a diffondere la notizia della gravidanza di Cristel

"Guerra" a colpi di post su gravidanza Cristel Carrisi: Loredana querela Romina

Da sinistra Lorenza Lecciso, Romina Power

Roma - La presunta gravidanza di Cristel Carrisi sta diventando un caso. Di quelli che vanno ad appesantire la saga dei Carrisi-Power-Lecciso, dove, ormai da anni, i colpi di scena non mancano. Questa volta di mezzo c'è un commento su Instagram, già cancellato, in cui Romina, ex moglie di Al Bano, avrebbe insinuato che la notizia della gravidanza, non ufficialmente confermata, di sua figlia Cristel sarebbe stata data da Loredana Lecciso su Facebook con il post : "Sì è vero. È incinta di un maschietto, nascerà ad aprile. Ditelo ai giornalisti, fate girare la foto e la notizia. Io non vi ho detto nulla".

L'attuale compagna del cantante di Cellino però è andata su tutte le furie sostenendo di non essere minimamente responsabile di quel post. Anzi è andata oltre querelando l'ex moglie di Al Bano. "In data odierna, sul profilo del social network Instagram della signora Romina Power - si legge in una nota dei suoi legali Giorgio Greco e Nicola Bove - è apparso un post a contenuto altamente e gravemente diffamatorio e lesivo della persona e della immagine della signora Loredana Lecciso".

"Tale post, verosimilmente ascrivibile ad ignoti, si è esplicato nella divulgazione di notizie false non provenienti dalla signora Loredana Lecciso, con l’aggravante della indebita appropriazione della sua identità", scrivono i legali. "La signora Loredana Lecciso, turbata e legittimamente infastidita dall’accaduto, rende noto che per il tramite dei propri avvocati porrà in essere ogni azione idonea alla tutela dei propri interessi, a tal fine riservandosi di adire tutte le vie legali, sia in sede civile che in sede penale" conclude la nota.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa