Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Niente fondi per l'università Kore, la rabbia del rettore: «Politica ruba futuro a giovani»

Di Redazione

ENNA - «La cancellazione del contributo all’università Kore, assieme a quelli per Brass Group, TaoArte e per l’edilizia sociale, offre l’immagine plastica di una rappresentanza politica della Sicilia, che nella sua stragrande, trasversale maggioranza, appare manifesta l’assenza assoluta di qualsiasi sensibilità per il futuro, per i giovani, per la cultura». Lo afferma il rettore della Kore di Enna, Giovanni Puglisi, sulla votazione di ieri sera all’Ars.

Pubblicità

 
«L'amarezza è pari all’indignazione - aggiunge Puglisi - avere, in particolare, negato per la seconda volta il sostegno finanziario ad una sola delle quattro università siciliane offende innanzitutto le migliaia di studentesse e studenti di tutta la Sicilia che frequentano la Kore e non solo, i quali apprendono nel modo peggiore con quale triste politica sono e forse saranno ancora costretti a confrontare le loro speranze».

 
«La misurazione dei muscoli tra opposizione e maggioranza - osserva il rettore della Kore - non può 'taglieggiare' la pelle dei giovani, delle loro famiglie e degli studiosi, che comunque impegnano risorse, energie e speranze sul loro futuro. Rubare il futuro specialmente ai giovani se non è un reato è un’ignominia». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA